facebook rss

“Who is the stranger?”,
il circo diventa digitale

SPETTACOLO nell'ambito del festival "Marche Palcoscenico Aperto" con "L’Abile Teatro". Appuntamento dal 3 al 24 febbraio, tutti i mercoledì, con il performer Simon Luca Barboni

Dal 3 al 24 febbraio, tutti i mercoledì alle 18, L’Abile Teatro presenta nel proprio canale web www.labileteatro.it Who is the stranger? nuovo spettacolo di circo contemporaneo proposto nell’ambito del festival di Regione e Amat Marche Palcoscenico Aperto.

La locandina dello spettacolo

«Davanti ad una webcam, chi trai i due è spettatore? -si domanda la compagnia-. La performance cerca nel digitale la maniera di annullare quel divario andando a creare una partitura coreografica di giocoleria tra performer e ospite. Così, nel ripeterla insieme, divenire entrambi creatori, entrambi performer ed entrambi spettatori. Se nel circo analogico il ruolo è ben definito per la disposizione fisica del pubblico e dell’attore, in uno spazio digitale dove questo viene meno e la barriera ridotta a una webcam, l’approccio alla performance resta l’unica cosa distingue ancora i due ruoli. E se anche questa cambiasse?».

Il performer in scena è Simon Luca Barboni, da cui nasce anche l’idea dello spettacolo de “L’Abile Teatro” che dal 2014 si dedica alla creazione di ”spettacoli teatrali e di strada muti, tutt’altro che silenziosi”, orientati al circo contemporaneo con quattro produzioni attive in sei nazioni.

L’accesso alla performance è gratuito e di tipo “random”, collegandosi ad una piattaforma online tramite il sito www.labileteatro.it. Gli accessi sono moderati dalla compagnia ed è possibile la fruizione anche ad un pubblico minorenne. Le persone avranno modo di incontrarsi in quanto partecipi alla stessa performance, creando così un foyer digitale, luogo di incontri e parole in attesa che il pulsante “successivo” li conduca dritti alla performance o all’incontro di un altro sconosciuto. L’appuntamento sarà replicato 4 volte in mese, tutti i mercoledì.

“Marche Palcoscenico Aperto. Festival del teatro senza teatri”, vede coinvolte fino al prossimo maggio 60 compagnie per più di 200 eventi di teatro, musica, danza e circo contemporaneo in streaming, online, al telefono o whatsapp, con 545 lavoratori dello spettacolo coinvolti.

Gli appuntamenti in programma questa settimanna oltre a L’Abile Teatro, sono su Vimeo con Di Filippo Marionette & Ermelinda Coccia il 3 febbraio alle 19 e il 6 febbraio alle 15 con “Sabato Sand Art”.

“Festival dei teatri senza teatro”, oltre 200 eventi online e lavoro per 545 artisti


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X