facebook rss

Serie B: il ko di Ascoli
costa la panchina a Dionigi

CALCIO - Il presidente Cellino, superato come recordman mondiale nel cambio di panchine solo da Zamparini, richiama Gastaldello che aveva fatto da traghettatore delle rondinelle tra l'esonero di Diego Lopez e l'arrivo del tecnico che la scorsa estate salvò l'Ascoli

di Andrea Ferretti

Secondo nella graduatoria (probabilmente mondiale) all time solo al mitico Zamparini, il presidente Cellino ha di fatto esonerato l’allenatore Dionigi. L’ex tecnico dell’Ascoli, che passato agli annali del Picchio per aver affiancato il suo nome alla insperata salvezza del Picchio della scorsa stagione, paga la sconfitta rimediata nell’ultimo turno proprio al “Del Duca”.

Dionigi al “Del Duca”: la sua ultima panchina

Cellino ormai non ci fa più caso e lo allontana – manca solo il classico annuncio sul sito ufficiale della società lombarda – giusto giusto dopo avergli rinnovato il contratto un paio di settimane fa.

La vera notizia è che non l’abbia fatto mezzora dopo il fischio finale di Ascoli-Brescia.

Ma anche su questo fronte, Cellino non detiene il record mondiale, perchè lo supera l’ex patron-presidente dell’Ascoli Picchio Francesco Bellini che esonerò Petrone qualche giorno dopo avergli rinnovato fiducia e prolungato il contratto.

Dionigi se ne va, deluso sicuramente ma anche contento di guadagnare un robusto sicuro stipendio fino alla mezzanotte del 30 giugno 2022. A meno che non rescinda prima della scadenza perchè. Ma qualche società lo chiamerà dopo quanto accaduto ad Ascoli e, dopo pochi mesi, a Brescia. In pochi ci sommetterebbero.

Chi al posto di Dionigi? Cellino, che avrà anche dato uno sguardo alle case della società e forse pure al suo portafoglio, pare abbia deciso per Gastaldello, l’ex giocatore che ha guidato il Brescia per una giornata tra l’esonero di Delneri e il ritorno di Diego Lopez che venne poi cacciato all’undicesima di andata per far posto di Dionigi. Il quale aveva iniziato alla grande per poi andare in picchiata. Proprio il contrario di quello che combinò lo scorso anno ad Ascoli.

In Serie B il Brescia è al quarto cambio, davanti all’Ascoli (Bertotto-Delio Rossi-Sottil). Con un esonero seguono Entella (Vivarini per Tedino), Pescara (Breda per Oddo, Reggina (Baroni per Toscano) e Cremonese (Pecchia per Bisoli).


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X