facebook rss

Biodigestore di San Salvatore,
l’aut aut dei sindaci:
«Va bloccato, faremo ricorso»

FORCE - In prima linea contro l'impianto per il trattamento dei rifiuti umidi ci sono Montalto e Montefiore. Posizione ribadita anche durante l'incontro con il presidente della Provincia Fabiani e i rappresentanti della società 4R Srl: «Dovevamo essere coinvolti prima»

di Luca Capponi

Che il dibattito sul biodigestore di San Salvatore si sia infiammato pare evidente. Prima la levata di scudi dei sindaci di sponda fermana, che si confronteranno venerdì (leggi qui), poi il risultato di quanto emerso dall’incontro tra i sindaci del Piceno, i rappresentanti della società 4R Srl e il presidente della Provincia di Ascoli Sergio Fabiani (che è anche presidente dell’Assemblea Territoriale d’Ambito): «Adiremo le vie legali».

Una parte della Valdaso

A dirlo è il sindaco di Montalto delle Marche, Daniel Matricardi, uno dei più combattivi prima durante e dopo il tavolo tenutosi nella mattinata di giovedì 4 febbraio: «Io ed altri colleghi abbiamo ribadito quanto espresso nei giorni scorsi: non era la sede oppurtuna per un confronto. L’iter amministrativo sta andando avanti e noi siamo stati chiamati solo adesso. Andava fatto prima. Faremo di tutto per fermare la procedura e per chiedere il coinvolgimento di sindaci e cittadini. Ci siamo rivolti ad un legale che analizzerà tutti gli atti e faremo ricorso contro la decisione di realizzare un impianto per il trattamento di rifiuti umidi lungo la Valdaso. Riteniamo ci sia anche una precisa responsabilità politica in tutto ciò. Siamo delusi pure da Fabiani, che in qualità di presidente dell’Ata avrebbe dovuto dire qualcosa prima».

Matricardi, sindaco di Montalto delle Marche

A spalleggiare Matricardi ci sono altri primi cittadini della parte picena della valle. Tra i più agguerriti c’è anche Lucio Porrà, sindaco di Montefiore, che ha ribadito quanto l’incontro sia stato tardivo e ha sottolineato l’assenza al tavolo del sindaco di Force, Augusto Curti.

«Ho contestato, al di là dell’impianto che risponde a tutte le norme, il fatto che secondo me anche il transito dei mezzi per fare affluire le 50.000 tonnellate di materiale per fare funzionare il digestore è da tenere in conto -spiega-. Ho chiesto come mai un imprenditore ha trovato questo sito ideale in una valle fino ad oggi abbandonata da Dio e dagli uomini e solo ultimamente riscoperta grazie al ritorno dei giovani in agricoltura, non mi ha risposto in modo chiaro, ho incalzato facendo presente che forse è stato utilizzato il metodo “algoritmo al contrario”, cioè i servizi dopo c’è più popolazione (vedi ospedale a Spinetoli), impianti a biogas in Valdaso dove la popolazione e più bassa e divisa su due province, uguale meno proteste. Ho rinnovato anche la richiesta di dimissioni del presidente dell’Anci Piccoli Comuni Curti, perché chi tradisce gli interessi dei propri associati non può rappresentarli».

Il sindaco di Montefiore Porrà

C’è da dire che il sindaco di Force Curti (il quale sull’argomento si è già espresso, leggi qui) ha avuto una giustificazione ben motivata: essendo ancora positivo al Covid, non ha potuto presenziare alla riunione, durante cui i rappresentanti della 4R hanno illustrato il progetto e ribadito la bontà dell’impianto, a loro dire dall’impatto zero e ideato nel pieno rispetto dell’ambiente. Inoltre, hanno ricordato come per dare il là al procedimento abbiano rispettato  tutte le leggi vigenti ed ottenuto le autorizzazioni del caso, in primis quella della Regione.

Rifiuti, l’impianto per il biogas scuote la Valdaso: «Si fermi l’iter autorizzativo»

Rifiuti, arriva il biodigestore: «Ma quale inquinamento, è un impianto a impatto zero»

Biodigestore di San Salvatore, la polemica non si placa Chiesto il coinvolgimento di Fermo

Biodigestore di San Salvatore, incontro tra sindaci e Provincia Matricardi: «Pantomima»

Biodigestore, i sindaci della Valdaso: «Che lo facciano ad Ascoli» «Assurdo non coinvolgerci»


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X