facebook rss

Lo Sport ascolano che fa sognare

ASCOLI - L'Ascoli Calcio che con Sottil sta marciando con una media da playoff. Il tennista Stefano Travaglia che diventa il miglior marchigiano di sempre con il 60° posto nel ranking mondiale Apt. Sotto le Cento Torri il nuovo film del regista ascolano Giuseppe Piccioni. I 18.000 ultraottantenni del Piceno in attesa del vaccino

di Franco De Marco

In questa domenica 7 febbraio 2021 un posto d’onore spetta allo sport ascolano. Con il “miracolo Ascoli Calcio”, che sta rapidamente uscendo fuori dalla zona pericolosa della classica in cui sembrava irrimediabilmente risucchiata, e il tennista Stefano Travaglia che questa mattina a Melbourne, nella finale Apt 250, pur sconfitto, ha raggiunto il numero 60 del ranking mondiale Apt.

Dionisi dopo il secondo gol a Lecce (foto Ascoli Calcio)

DIONISI FA SUBITO L’IBRA BIANCONERO, E SOTTIL E’ TUTT’ALTRO CHE SOTTIL

Premesso che non è mai il caso, soprattutto se si parla di calcio, di farsi prendere dall’entusiasmo, e che la strada per giungere al traguardo della salvezza è lunga e faticosa, e spesso condizionata pure dal Fato, da quando a guidare l’Ascoli Calcio è giunto Andrea Sottil, mister sergente di ferro dalla grinta straripante, sono arrivate 4 vittorie (l’ultima, capolavoro, a Lecce più 2 pareggi e 1 sconfitta) con passo da playoff.

Se continua così non c’è problema. Intanto, però, il “miracolo”, che in realtà miracolo non è ma frutto di lavoro e scelte finalmente sagge. Nel mercato invernale c’è stata una trentina di operazioni in entrata e in uscita con totale stravolgimento delle scelte estive che avevano puntato soprattutto su stranieri dall’incerto rendimento e anche scarsi in lingua italiana. Il fatto è, fateci sognare,  che a parte Sottil che non va per il… sottil ma bada al sodo, nel mercato invernale i bianconeri hanno probabilmente trovato nel bomber Federico Dionisi quello che nel Milan è Zlatan Ibrahimovic, finalizzatore senza fronzoli e guida per i giovani. Bravo Ascoli. Continua così.

travaglia

Stefano Travaglia

STEFANO TRAVAGLIA FIGLIO D’ARTE: N° 60 DEL MONDO n° 1 MARCHIGIANO

Nella sua prima finale Apt Stefano Travaglia, Steto per gli ascolani, figlio d’arte di Enzo Travaglia e Simonetta Bozzano, maestri di tennis di alto spessore, è stato battuto a Melbourne dal connazionale Jannik Sinner, giovanissimo fenomeno destinato al top, per 7-6 6-4. Ma ha giocato alla pari e lottato come sempre. Insomma Stefano Travaglia è di sicuro un campione di braccio e di concentrazione. Orgoglio Ascoli. Orgoglio Marche (perché salendo al 6 posto del ranking mondiale è il tennista marchigiano con la migliore classifica di sempre). Orgoglio Italia. «Sei un esempio per tutti noi. Campione e uomo vero» ha commentato l’assessore comunale allo sport Nico Stallone a nome della città. Bravo Steto e bravi i genitori che l’hanno plasmato.

Giuseppe Piccioni

IL NUOVO FILM DI GIUSEPPE PICCIONI: ASCOLI TORNA SET E PENSA IN GRANDE

Ad aprile inizieranno nel centro storico di Ascoli le riprese per il nuovo film di Giuseppe Piccioni intitolato “L’ombra del giorno” con protagonisti Riccardo Scamarcio, che è anche produttore, e Laura Chiatti. Il regista ascolano questa volta ha trovato la piena collaborazione del Comune di Ascoli, e della Regione Marche, per avere come set il capoluogo piceno che in in fatto di cinema ha precedenti illustri. Comune di Ascoli e  Regione Marche (finalmente) hanno deciso di investire in questa produzione per irrobustire quell’operazione di brandizzazione per far conoscere le bellezze della città e  avviare una nuovo sviluppo turistico. Anche questo film fa parte di quel “pacchetto” da realizzare sia per candidare Ascoli a capitale italiana della cultura 2024. Rilancio delle attività culturali in generale: siamo in realtà ancora alle enunciazioni e alle fasi preliminari del comitato tecnico in attesa di reali  contenuti e svolte. Aspettiamo con fiducia.

CAMPAGNA VACCINALE “QUASI” AL TERMINE DELLA FASE 1: SANITARI OK, ULTRA OTTANTENNI IN ATTESA  

Anche gli ultraottantenni del Piceno, 18.000 circa, sono in trepida attesa di essere vaccinati contro il Coronavirus. Sta per entrare in funzione il sistema di prenotazione tramite la piattaforma di Poste Italiane.  Intanto però, dopo la vaccinazione di tutto il personale ospedaliero, è in svolgimento la vaccinazione dei medici liberi professionisti e degli operatori delle assistenze. Giusto. E’ la regola per combattere la pandemia (leggi qui).

Ma c’è anche chi si chiede, però, se è meglio vaccinare prima un ultraottantenne o un fragile oncologico rispetto ad un dentista quarantenne.

Opinioni. Di furbetti, cioè quelli che sono stati vaccinati senza averne titolo, ci sono stati casi anche nel Piceno ma sembra che si tratti solo di pochissimi soggetti. Fatto comunque molto grave. Indagini in corso.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X