Quantcast
facebook rss

Droga in carcere,
scatta la condanna

ASCOLI - Il fatto risale al 2017 quando tra detenuti sniffarono eroina all'interno del penitenziario ascolano. Il giudice Di Valerio ha condannato il pusher ad un anno di carcere assolvendolo dall'accusa di aver procurato l'overdose di un altro recluso
...

Aveva ceduto eroina a due compagni di cella reclusi con lui all’interno del supercarcere di Marino del Tronto (Ascoli Piceno) e per questo un tunisino di 29 anni (S.C. le sue iniziali) è stato condannato oggi, mercoledì 24 febbraio, dal collegio penale del Tribunale di Ascoli Piceno presieduto dal giudice Claudia Di Valerio, ad un anno di reclusione.

I fatti risalgono al febbraio del 2017.

Lo straniero, difeso dall’avvocato Simone Rosario Matraxia, era accusato di aver ceduto la droga (0,2 grammi di eroina in totale) che poi era stata inalata all’interno del penitenziario.

Per l’accusa di aver procurato, in modo involontario, l’overdose di uno degli assuntori dell’eroina è stato invece assolto.

Al tunisino è stata contestata anche l’aggravante di aver commesso il fatto all’interno del carcere.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X