facebook rss

Samb ancora travolta al Riviera,
il Sud Tirol cala il poker: 0-4

SERIE C - Gara condizionata dall'espulsione del portiere Nobile dopo 12 minuti. La decisione lascia perplessi e spiana la strada agli ospiti che segnano tre volte con Fischnaller. Per i rossoblù è crisi nera. Serafino lascia lo stadio durante la ripresa

di Benedetto Marinangeli

La Samb sprofonda sempre più. Dopo le quattro reti di Modena ecco il poker incassato al Riviera dal Sud Tirol che passeggia sulle ceneri di una squadra ormai in piena crisi di nervi e con tante problematiche da risolvere anche extracalcistiche. Un’altra grande delusione, l’ennesima, forse condizionata dall’affrettata espulsione di Nobile dopo 12 minuti. Un’azione che deve essere vista attentamente alla moviola per valutare se ci sia stato o meno il fallo del portiere rossoblù su Casiraghi lanciato a rete. Al Sud Tirol, però, è bastato sbloccare il parziale al 40’ pt con Fischnaller per poi giocare sul velluto con l’uomo in più.

Una fase dell’incontro (foto Sambenedettese Calcio)

La Samb non subiva quattro reti in casa dalla stagione 2005-2006. Era il match con il Cittadella con i veneti che sconfissero sempre per 4-0 l’undici rossoblù allenato da Luciano Zecchini. Otto le reti incassate nelle ultime due partite con la formazione di Paolo Montero che subisce gol dalla diciottesima giornata. L’ultima partita in cui la porta di Nobile è rimasta inviolata e quella con la Virtus Verona dello scorso dicembre quando fu una rete su punizione di Angiulli a regalare il successo all’ undici rivierasco.

Montero conferma il 3-5-2 con Chacon a fianco di Lescano in avanti. In difesa ecco Biondi, D’Ambrosio e Di Pasquale con il ritorno di Nobile tra i pali, mentre sulla mediana è Rossi a ricoprire il ruolo di play maker con Angiulli spostato ad intermedio. 4-3-2-1 per il Sud Tirol di Vecchi con Casiraghi e Voltan alle spalle di Fischnaller. E la partita inizia subito con due chiare occasioni da rete per gli altoatesini sempre agevolate da alcune disattenzioni difensive ed in uscita dei rossoblù. Al 4’ è Tait a presentarsi solo dinanzi a Nobile che è bravo a respingerne la conclusione con una gamba. Ed un minuto dopo l’estremo difensore della Samb devia in angolo un diagonale di Fischnaller.

Al 12’ saltano gli equilibri in campo. Casiraghi si invola in solitario verso Nobile che in uscita sembra toccarlo con l’attaccante altoatesino che cade a terra. Per l’arbitro Bitonti è cartellino rosso. Nobile disperato esce dal campo. Samb in dieci quindi con Laborda che sostituisce Chacon. Sulla seguente punizione, Casiraghi sfiora l’incrocio dei pali. In inferiorità numerica Biondi e compagni rinserrano le fila con il Sud Tirol che non riesce a sfondare.

Ma al 40’ i biancorossi di Vecchi passano in vantaggio. La palla destinata sul fondo rimane in campo colpendo la bandierina ed ecco il cross di Fabbri dalla sinistra che trova in area Fischnaller che in tuffo di testa batte Laborda. E cinque minuti dopo ecco il raddoppio del bomber altoatesino che capitalizza al meglio e sempre di testa una punizione calciata da Tait. Ad inizio ripresa subito due cambi per Montero. Fuori Trillò e Di Pasquale, dentro Liporace e Lombardo, con la Samb chi si mette in campo con il 4-4-1.

Nobile (foto Sambenedettese Calcio)

Ma al 3’ dopo una punizione di Lombardo a sfiorare la traversa, il Sud Tirol cala il tris con Casiraghi che dopo un’ uscita bassa di Laborda si torva il pallone tra i piedi e non ha difficoltà a depositarlo in fondo al sacco a porta vuota. Samb sulle ginocchia definitivamente con gli altoatesini che vanno sul 4-0 al 10’ st. A segno ancora una volta Fischnaller che di testa su cross di Casiraghi non dà scampo a Laborda. Al 20’ si registra l’esordio di Mario Babic che prende il posto di Fazzi. Ed il centrocampista croato al 33’ st non arriva a correggere in rete un cross di D’Angelo.

Al 40’ st si rivede in campo Maxi Lopez che rientra dopo sette partite. Uscì per infortunio nella gara con il Padova al Riviera del 17 gennaio. E si becca anche un’ammonizione per un contatto con il portiere ospite Poluzzi. Al termine della gara una trentina di tifosi ha atteso i rossoblù all’uscita dello stadio con il presidente Serafino che, invece, ha abbandonato il Riviera delle Palme alla mezzora della ripresa. Se questa non è una fuga poco ci manca.

SAMB (3-5-2): Nobile 5; Biondi 5, D’Ambrosio 5, Di Pasquale 5 (1’st Lombardo 5); Fazzi 5 (20’ st Babic sv), D’Angelo 5,5, Rossi 5,5, Angiulli 5,5, Trillò 5 (1’ st Liporace 5,5); Chacon sv (13’ pt Laborda 5), Lescano 5 (40’ st Maxi Lopez sv). A disposizione: Enrici, Cristini, Serafino, Mehmetaj, Scrugli, Goicohechea, De Ciancio. Allenatore: Montero 5.

SUD TIROL (4-3-2-1): Poluzzi 6; El Kaouakibi 6, Polak 6, Curto 6, Fabbri 6,5 (15’ st Davi 6); Tait 6,5, Greco 6,5, Karic 6 (15’ st Morelli 6); Voltan 6,5 (30’ st Rover), Casiraghi 7 (30’ st Malomo); Fischnaller 8 (37’ st Magnaghi sv). A disposizione: Meneghetti, Vinetot, Pircher, Beccaro. Allenatore: Vecchi 6,5.

Arbitro: Bitonti di Bologna 5 (assistenti Lazzaroni e Miniutti, quarto ufficiale Arena).

Reti: 40’pt, 45’pt  e 10’st Fischnaller, 3’st Casiraghi.

Note: espulso 12’pt Nobile (S) per fallo da ultimo uomo. Ammoniti Biondi (S) e Maxi Lopez (S). Angoli 4-3 per la Samb. Recupero 1’+0′.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X