Quantcast
facebook rss

“Light design”, dalla Regione
un contributo per la valorizzazione
di borghi e centri storici

REGIONE - Su iniziativa di Giorgia Latini, assessore alla Cultura, Palazzo Raffaello pubblicherà un bando da 150.000 euro rivolto ai comuni, che in veste di enti co-finanziatori potranno presentare i loro progetti di riqualificazione del territorio in chiave artistica e contemporanea attraverso l’utilizzo della luce, a cui l’Unesco dedica la giornata del 16 maggio
...

Il 16 maggio è ancora lontano, ma la Regione gioca d’anticipo in vista della Giornata internazionale della luce promossa ogni anno dall’Unesco per sensibilizzare la popolazione mondiale sull’importanza delle tecnologie di illuminazione nella vita di tutti i giorni della società moderna, con particolare attenzione rivolta ai temi dello sviluppo sostenibile.

Il tema scelto per l’edizione 2021 è quello del “light design”, inteso come intervento capace di promuovere, attraverso la luce, una fattiva interazione fra ambiente urbano e creatività contemporanea, trasformando i luoghi in realtà vivaci e propositive.

In questo senso, nella giornata di lunedì 1 marzo la giunta regionale, su iniziativa dell’assessore alla Cultura, Giorgia Latini, ha approvato una deliberazione con la quale intende incentivare la redazione di progetti di valorizzazione a livello territoriale che possano poi confluire in un unico disegno di carattere regionale da inserire in maniera permanente nel Programma triennale della Cultura 2021-2023.

«Questo progetto speciale – spiega l’Assessore – metterà a confronto le migliori proposte di intervento artistico in borghi e centri storici con modalità innovative e multimediali, allo scopo di sperimentare come l’arte contemporanea possa intervenire sui luoghi per cambiarne la fisionomia e promuoverne l’attrattività, anche in vista di un rilancio turistico delle aree interne.

Giorgia Latini

In sostanza, vogliamo avviare un processo di riqualificazione delle realtà storiche urbane attraverso la promozione di occasioni di riflessione, confronto e integrazione sulle tematiche dell’arte contemporanea, favorendo e sviluppando interventi capaci di sviluppare la creatività anche attraverso modalità innovative»

Il progetto in questione rientra nell’ambito della legge 53/20 e prevede una dotazione finanziaria per l’anno 2021 di 150.000 euro che verranno erogati in favore dei comuni, chiamati a co-finanziare almeno al 20% l’effettiva realizzazione degli interventi. Per accedere ai fondi regionali, gli enti locali dovranno garantire una progettazione sperimentale in cui l’arte contemporanea, attraverso effetti di illuminotecnica, possa reinventarsi veicolo di valorizzazione e promozione anche turistica del territorio.

«Mi preme sottolineare – aggiunge la Latini – che questo intervento rappresenta anche una nuova e stimolante opportunità di lavoro e ricerca per artisti e professionisti della luce che vogliano misurarsi con la rigenerazione e la valorizzazione del nostro patrimonio».

Dopo la pubblicazione dell’avviso pubblico rivolto ai comuni partirà ufficialmente l’iter della presentazione delle domande. I progetti vincenti, selezionati da un’apposita commissione, potranno quindi aderire alla Giornata internazionale della luce promossa dall’Unesco, dimostrando come arte e cultura possano contribuire attivamente alla causa dello sviluppo sostenibile.

Il contributo massimo erogabile da parte della Regione Marche sarà di 50.000 euro per l’intero progetto, mentre per la valutazione delle proposte si terrà conto della qualità complessiva e loro della fattibilità tecnica, ma anche della valorizzazione dell’identità territoriale e della storia del patrimonio culturale e paesaggistico e delle prospettive a medio e lungo termine delle installazioni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X