facebook rss

Europei atletica indoor,
Marche d’argento con Tamberi

SPORT - A Torun (Polonia) il campione anconetano chiude con 2,35 alle spalle del bielorusso Nedasekau (2,37). Gli altri due marchiani in gara, Barontini e Vandi negli 800, non raggiungono la finale

 

Due marchigiani che non ce la fanno a raggiungere le rispettive finali negli 800 (Simone Barontini e Eleonora Vandi). Un altro marchigiano, che ormai non ha più bisogno di presentazioni, che porta a casa l’argento.

Lui è Gianmarco “Gimbo” Tamberi, pluricampione anconetano del salto in alto, che si era presentato agli Europei indoor di Torun (Polonia) con in mano il titolo continentale e che ha chiuso la sua performance salendo sul secondo gradino del podio.

«È stata una finale europea – le parole di Tamberi – che vale quanto una finale olimpica. Se alle Olimpiadi arriverò secondo non uscirò soddisfatto, come non lo sono qui, e rimane un po’ l’amaro perché avrei voluto una medaglia diversa al collo. Ma è difficile avere rimpianti quando si salta 2,35 che è una misura con cui di solito si porta a casa tutto, ma non oggi. Bene così, male che l’ho persa, ma si impara sempre. Nelle ultime tre gare ho chiuso con 2,34 e due volte 2,35, è un bell’andare. Nedasekau – conclude Gimbo – ha già fatto risultati da giovanissimo vincendo gli Europei under 20 con 2,33 che è una misura stratosferica a quell’età. Complimenti a lui».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X