Quantcast
facebook rss

I beneficiari del Reddito
di Cittadinanza
al lavoro negli asili e al cimitero

ASCOLI - Si tratta dei "Progetti utili alla collettività" che il Comune ha attivato per una durata minima di 8 ore a settimana
...

Prendono forma, ad Ascoli, i cosiddetti “Puc”, uno dei “pezzi” del Reddito di Cittadinanza. Si tratta dei “Progetti utili alla collettività” che vedranno impegnati i percettori del RdC per un minimo di 8 ad un massimo dei 16 ore settimanali come forma di inserimento/reinserimento nelle società e una sorta di “ristoro” per il sussidio percepito mensilmente a spese della collettività.

L’Arengo è stato uno dei primi enti a far partire i Puc (leggi l’articolo) approvando progetti ad hoc per l’impiego delle persone che in tutto l’ambito sociale sono stati individuati in 139 unità.

Tra le iniziative messe in campo dal Comune ci sono, ad esempio, due progetti specifici riguardanti i servizi cimiteriali e la pubblica istruzione.

Nel primo caso, i percettori del Reddito dovranno collaborare “al recupero dei loculi” presso i camposanti cittadini.

Nel caso delle scuole, invece, saranno destinati all’asilo “Lo Scoiattolo” di Monticelli a supporto nello svolgimento dei servizi generali.

La legge istitutiva del RdC ha affidato ai Comuni la titolarità dei Puc.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X