facebook rss

Inseguimento e colluttazione finale:
arrestati due extracomunitari

SAN BENEDETTO - E' accaduto sul lungomare, poi sono fuggiti alla vista di una Volante del locale Commissariato. Caduti mentre scavalcavano la rete del campo sportivo "Merlini", sono stati acciuffati. Ferito un poliziotto. Oltre alle manette, scattano anche il divieto di dimora e l'allontanamento dall'Italia

Il Commissariato di Polizia di San Benedetto

Due uomini, poi rivelatisi di origine tunisina, clandestini e con una lunghissima lista di precedenti, sono stati arrestati a San Benedetto dai poliziotti di una Volante del locale Commissariato.

I due sono stati notati sul lungomare e, alla vista dell’auto della Polizia, sono fuggiti in direzione del campo sportivo “Merlini”. Dove hanno scavalcato la recinzione, finendo per cadere.

E’ lì che sono stati raggiunti dagli agenti. Ne è nata una furibonda colluttazione al termine della quale un poliziotto è rimasto ferito (5 giorni di prognosi al Pronto Soccorso dell’ospedale) dopo essere stato colpito al volto e allo stomaco.

Alla fine, con l’aiuto di altri colleghi nel frattempo intervenuti, sono stati condotti in Commissariato dove, da un rapido controllo, sono risultati di origine tunisina, clandestini in Italia e con numerosi e gravi precedenti penali.

E’ scattato l’arresto, poi convalidato dal Tribunale di Ascoli, che ha anche disposto la misura cautelare nei loro confronti di divieto di dimora a San Benedetto.

Non solo, ma i poliziotti dell’Ufficio Immigrazione della Questura di Ascoli hanno anche provveduto al loro accompagnamento in un “Centro di permanenza per il rimpatrio”, dove si procederà alla loro espulsione dal territorio nazionale.

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X