facebook rss

Il sindacato di Polizia
porta le sue istanze al sindaco

SAN BENEDETTO - Una rappresentanza del Sap, guidata dal segretario provinciale Massimiliano d'Eramo, ha incontrato Piunti. Sul tavolo la carenza d'organico e l'inadeguatezza della sede che ospita il Commissariato

L’incontro tra Piunti e il Sap

 

Una rappresentanza del Sindacato Autonomo di Polizia (Sap), guidata dal segretario provinciale Massimiliano d’Eramo, ha incontrato oggi il sindaco di San Benedetto Pasqualino Piunti.

Presenti anche il segretario provinciale aggiunto Marco Ricci e il vice segretario provinciale Umberto Castelli.

Nel corso dell’incontro i rappresentanti del Sap hanno illustrato i problemi che vive il personale in servizio presso il Commissariato di San Benedetto.

Ad iniziare dalla sede, giudicata inidonea per una serie di carenze tra cui l’assenza di locali specifici per le attività connesse alla custodia di persone arrestate o fermate, responsabili di reati talvolta anche gravi.

Altri problemi sollevati sono stati quelli dell’inadeguatezza della dotazione organica, basata su calcoli che risalgono addirittura al 1989, e dell’età media – molto elevata – del personale operativo.

Tra le richieste del Sap anche quella di far elevare il Commissariato di San Benedetto a un “Commissariato di livello dirigenziale”.

Il sindaco Piunti ha preso nota di tutte le questioni che sono state esposte assicurando tutto il suo appoggio nelle competenti sedi istituzionali.

 

Pochi poliziotti in Riviera, l’allarme arriva dal sindacato


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X