facebook rss

Palazzo Ravenna,
partono i lavori
sulla facciata ovest

GROTTAMMARE - L'intervento di risanamento conservativo arriva dopo i danni causati dal maltempo nel novembre del 2019. I distacchi avevano reso inagibile tutto il marciapiede sottostante e uno degli ingressi del municipio

Lavori al palazzo municipale in corso per ripristinare la sicurezza della facciata ovest. Le opere sono la conseguenza dei cedimenti di alcune parti di cornicione causati dal maltempo del novembre 2019, ma già in precedenza alcuni elementi della facciata dell’edificio avevano mostrato segni di usura.

Lavori in corso sulla facciata ovest del municipio

I distacchi avevano reso inagibile tutto il marciapiede sottostante e, di conseguenza, da tempo l’ingresso ovest di Palazzo Ravenna è interdetto al passaggio.

L’intervento di risanamento, che dovrebbe durare una ventina di giorni, è eseguito dall’impresa Mgl Costruzioni, per un costo complessivo di 8.292 euro.

I lavori consistono nella sistemazione del tetto, mediante un intervento di manutenzione straordinaria volto alla sostituzione e/o riposizionamento degli elementi danneggiati, e nella ripulitura del cornicione marcapiano del primo livello dallo strato di calcestruzzo, in parte ammalorato ed in parte caduto, al fine di proteggerne la struttura in mattoni in laterizio dagli effetti disgreganti degli agenti atmosferici.

Infine, la messa in sicurezza di alcuni elementi strutturali e decorativi che sostengono il cornicione di copertura.

«Il cantiere partito nei giorni scorsi è un altro segnale che la nostra città non si è mai fermata – dichiara l’assessore ai lavori pubblici, Manolo Olivieri –. I lavori al palazzo pubblico, che più di ogni altro bene rappresenta la nostra comunità, sono l’emblema della precisa volontà di questa amministrazione di non arrendersi alle circostanze e di fare in modo che la città sia pronta al risveglio da questa emergenza. A riprova di ciò, posso annunciare che entro poche settimane partiranno anche le importanti opere ai solai della scuola “Speranza“, per le quali abbiamo ottenuto 1 milione di euro dal Miur, e così renderemo l’edificio completamente al sicuro dal rischio sismico».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X