Quantcast
facebook rss

Controlli anti covid: chi esige la colazione al bar, chi torna dalla festa dopo le 22

LA POLIZIA nel Fermano ha controllato 210 persone e 130 veicoli. Non mancano le denunce per ricettazione e porta abusivo d'armi
...

Una giornata di controlli da parte della Polizia di Fermo. E spunta di tutto. Tralasciando le otto sanzioni per il mancato rispetto delle norme anti covid – sanzionato un giovane di rientro, dopo le 22, da una festa di un amico, e una donna recidiva che non vuole rinunciare alla colazione al bar – nel corso dei controlli della Questura, sono spuntate anche cocaina, eroina, hashish, un cutter, un motorino rubato, coltelli. I controlli delle pattuglie delle Volanti di Fermo, equipaggi del Reparto prevenzione crimine di Pescara e unità cinofila della Guardia di Finanza hanno portato al rinvenimento e sequestro di sostanze stupefacenti, denunce e sanzioni amministrative per violazioni delle normative anti covid e del codice della strada.

In tutto sono state controllati 210 persone e 130 veicoli.

EROINA E COCAINA – Nei pressi del casello autostradale di Porto Sant’Elpidio (Fermo) fermata un’auto che aveva appena lasciato l’A14 condotta da un 40enne di Porto Potenza Picena (Macerata) che è stato sanzionato perchè non aveva validi motivi per giustificare lo spostamento dal proprio Comune. Non solo, ma i poliziotti hanno proceduto, con l’ausilio dell’unità cinofila delle Fiamme Gialle, alla perquisizione personale e del veicolo. Rinvenuti due involucri termosaldati contenenti uno eroina e uno cocaina. L’uomo ha detto che la droga era per uso personale. La sostanza è stata sequestrata e lui segnalato alla Prefettura anche per i provvedimenti relativi alla sospensione della patente di guida, che è stata ritirata dai poliziotti. All’interno dell’abitacolo dell’auto (poi affidata a un suo amico residente nella zona) sono stati rinvenuti anche una siringa, un cucchiaio e un cutter. Quest’ultimo, lungo 22 centimetri, gli è costato anche la denuncia per “porto abusivo di armi e oggetti atti ad offendere”.

HASHISH – A Lido Tre Archi (Fermo), occultato nel vano ascensori di un condominio, sempre la Polizia ha rinvenuto un involucro di 55 grammi contenente hashish, più un coltello da cucina, alcune lame per taglierino e un rotolo di pellicola trasparente. Tutto il materiale è stato sequestrato.

RICETTAZIONE – Denunciato poi per ricettazione un 50enne di Porto San Giorgio (Fermo) che viaggiava su uno scooter con targa risultata rubata.

SANZIONI – Sul fronte della violazione delle norme anti covid, otto sanzioni. Un giovane di San Severino (Macerata) è stato fermato a Porto San Giorgio (Fermo): non aveva un valido motivo per trovarsi lì. Altre tre persone sono state multate perchè non indossavano la mascherina in luogo pubblico. Sanzionati anche due ventenni fermati dopo le ore 22: uno rientrava dalla festa di compleanno di un amico, l’altro cercava un tabaccaio per comprare e non aveva la mascherina. Una donna, invece, è risultata recidiva, e quindi si è beccata una sanzione maggiorata. Voleva consumare la colazione in un bar. Invitata dalla titolare ad uscire dal locale, ha dato in escandescenza ed è dovuta intervenire la Polizia.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X