Quantcast
facebook rss

Vendita di alcolici, prorogata
fino al 18 aprile la misura
anti assembramento nei weekend

ASCOLI - Lo ha deciso il sindaco Marco Fioravanti che ha emanato una nuova ordinanza. In caso di violazione, multa da 400 a 1.000 euro
...

Sotto le logge di Piazza del Popolo, durante un weekend di zona arancione

Divieto di vendere alcolici e consumarli su suolo pubblico dopo le ore 18 dei giorni festivi e prefestivi: è questo il contenuto della nuova ordinanza – volta a contenere il contagio da Coronavirus – del sindaco di Ascoli Marco Fioravanti che proroga fino al 18 aprile il provvedimento scaduto il 29marzo, cioè domenica scorsa.

La misura, che riguarda non solo i pubblici esercizi ma tutte le attività commerciali compresi i supermercati e i distributori automatici, sarà attiva anche in caso di rientro in zona arancione o gialla.

Il primo cittadino di Ascoli vuole in questo modo arginare il rischio di pericolosi fenomeni di assembramento ma anche di comportamenti scorretti che mettono a rischio la salute pubblica.

E’ vietato, inoltre, il consumo su suolo pubblico o aperto al pubblico pure dalle ore 18 del sabato alle ore 6 della domenica e dalle ore 18 della domenica alle ore 6 del lunedì. Le violazioni saranno punite, in base alle normative vigenti, con multa 400 a 1.000 euro.

Se l’inadempienza riguarderà un’attività commerciale, questa sarà punita con la sanzione amministrativa e la chiusura che può andate da 5 a 30 giorni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X