facebook rss

Pranzo di Pasqua
per il Circo Madagascar
bloccato da 5 mesi

ASCOLI - A Monticelli e Brecciarolo vince di nuovo la solidarietà. Le parrocchie dei Santi Simone e Giuda e di Santa Rita vicine alle cinquanta persone rimaste ferme in città a causa della pandemia. Buoni spesa alle famiglie bisognose. Un successo la benedizione online

 

Ancora una volta la comunità di Monticelli si fa riconoscere per la grande generosità. Nel periodo di Pasqua grazie al crowfunding lanciato dalle parrocchie dei Santi Simone e Giuda e di Santa Rita, insieme ad altre offerte consegnate in parrocchia è stato possibile offrire il pranzo di Pasqua (preparato dal ristorante-pizzeria “Il Sentiero” di Brecciarolo) alle oltre 50 persone del Circo Madagascar che da ormai cinque mesi sosta nel territorio fra Monticelli e Brecciarolo, in grande difficoltà a causa dello stop agli spettacoli dovuto alla pandemia. Consegnati anche vino e spumante offerti da Velenosi Vini e uova di Pasqua del Gruppo Gabrielli.

A 40 famiglie bisognose della parrocchia, invece, sono state donate altrettante gift card da 50 euro da spendere presso Tigre e Oasi.

E’ stato poi un successo la benedizione organizzata in collegamento streaming dal parroco don Giampiero Cinelli. Alle famiglie sono stati consegnati kit con una bottiglietta di acqua benedetta e uno schema per la preghiera in famiglia. Tutti invitati a collegarsi sul sul canale Youtube della parrocchia.

La diretta è partita, puntuale, grazie al lavoro svolto dai ragazzi del gruppo parrocchiale. In chiesa i parroci don Giampiero Cinelli (Santi Simone e Giuda) e don Orlando Crocetti (San Giovanni Evangelista), il diacono Franco Bruni e don James Saenz, sacerdote colombiano.

Si sono collegate oltre 500 famiglie e sono pervenuti tanti messaggi di ringraziamento, uno addirittura da Mosca da dove la famiglia Buko ha scritto: “Don Giampiero e tutti i parrocchiani di Monticelli ad Ascoli Piceno! La nostra famiglia vi augura felice Pasqua! Vi ricordiamo tutti nelle nostre preghiere. Ricordiamo la calorosa accoglienza, la Santa Messa insieme a voi, meravigliosi sacerdoti (soprattutto don Mauro). Possa il Cristo risorto aiutare tutti voi a superare rapidamente i momenti difficili. Quando preghiamo insieme, le nostre preghiere diventano più forti. Cristo è risorto!”.

La famiglia Burko nel 1995 fu ospite della parrocchia in occasione dell’evento “Eurhope” che si svolse a Loreto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X