Quantcast
facebook rss

“Family Biz”, il romanzo di Paolo Fazzini
in bilico tra trap e rap

ASCOLI - Il regista ed autore televisivo esce il 22 aprile con un'opera letteraria impregnata di musica e conflitti familiari. Prefazione di Claver Gold. In contemporanea il lancio di "Bolle di sapone", nuovo singolo delle Menti Criminali
...

Esce il 22 aprile il romanzo di Paolo Fazzini. L’autore televisivo, regista e membro del gruppo rap Menti Criminali, nato ad Ascoli, pubblica Family Biz per la casa editrice Capponi Editore.

Paolo Fazzini

Proprio i generi musicali trap e rap sono gli assi portanti di una vicenda che narra la storia di un featuring irrealizzabile, di una famiglia che combatte per ritrovare un’unità che sembra impossibile, tra sogni giovanili e conflitti quotidiani combattuti in una isolata vita di provincia.

La prefazione è di Claver Gold, rapper anche lui ascolano che con i suoi testi intelligenti e raffinati si è conquistato un posto in primo piano nel panorama musicale italiano.

In occasione della pubblicazione del libro viene rilasciato anche il nuovo brano delle Menti Criminali, realizzato in collaborazione proprio con Claver ed intitolato “Bolle di sapone”.

La copertina del libro

SINOSSI
Davide, in arte Snapper, ha 19 anni, una vita non semplice e un sogno: sfondare nell’universo della musica trap.
Diviso tra un lavoro frustrante e una madre che combatte quotidianamente per far quadrare i conti, un giorno Davide incontra la sua grande occasione: un’importante etichetta discografica gli promette di pubblicare il suo primo album. Ma ad una sola condizione: Davide deve riuscire a realizzare un brano in collaborazione con suo padre, Marte, una leggenda del rap che ha fatto perdere le proprie tracce quindici anni prima, abbandonando moglie e figlio, e scomparendo nel nulla all’apice del proprio successo. Riuscirà Davide a rintracciare il padre e a convincerlo a lanciare la propria carriera nel mondo della musica?

L’AUTORE
Paolo Fazzini è autore televisivo e ha scritto programmi per le principali emittenti italiane (Rai, La7, Mediaset, A&I). Come regista ha diretto numerosi documentari tra i quali Hanging Shadow – Italian horror cinema (2006), “Che il mio grido giunga a te” (2014), “All’Assalto – Le radici del rap italiano” (2017), mentre il lungometraggio “Mad in Italy” segna il suo esordio alla regia. Ha pubblicato diversi saggi sul cinema tra i quali “Gli artigiani dell’orrore”, “Visioni sonore – Viaggio tra i compositori italiani per il cinema” e “Amici miei – La trilogia”.
Dal 1990 fa parte del gruppo rap Menti Criminali.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X