facebook rss

Commissariato di Polizia:
«Nuova sede ma anche
rafforzamento dell’organico»

SAN BENEDETTO - Lo chiede il sindaco Pasqualino Piunti, in una lettera inviata al ministro Lamorgese, in occasione dello spostamento della sede da via Crispi (ritenuta inadeguata) ad una nuova già individuata dalla Questura di Ascoli

Il Commissariato di San Benedetto

Nuova sede per il Commissariato di Polizia di San Benedetto, al posto di quella in via Crispi e già individuata dalla Questura di Ascoli. E un innalzamento di livello in modo da poter rafforzare l’organico. Quest’ultima è una richiesta che il sindaco di San Benedetto avanza al ministro Lamorgese, attraverso una lettera.

E’ da questo presupposto che parte la missiva inviata dal sindaco Pasqualino Piunti al ministro Lamorgese nella quale il primo cittadino chiede che il presidio di polizia si trasformi in una struttura di primo livello nella sua nuova dislocazione.

«Il Commissariato – scrive il sindaco – costituisce un presidio importantissimo per la sicurezza di un vasto territorio.

In questi anni, come segnalano da tempo le rappresentanze sindacali degli operatori di polizia, ha visto un significativo depauperamento delle risorse umane e, al contempo, un innalzamento dell’età media. Fattori che mettono in discussione la capacità di rispondere con tempestività ed efficienza alla domanda di tutela che proviene dalla popolazione.

Per di più la struttura che attualmente lo ospita non appare più idonea alla funzione – aggiunge Piunti – basti pensare che per insufficienza degli spazi non sono presenti locali destinati alla custodia di persone arrestate o fermate in quanto ritenute sospette o responsabili di reati, talvolta anche gravi.

Chiedo pertanto, da un lato, che sia valutata la possibilità di elevare l’ufficio a Commissariato di pubblica sicurezza di particolare rilevanza, condizione che può aprire alla possibilità di rafforzare l’organico esistente e anche che, in previsione di dar luogo ad un ampliamento delle risorse umane e strumentali, venga valutata favorevolmente la dislocazione in altra sede già individuata dal Questore ritenuta più idonea ed efficiente per le finalità di servizio».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X