facebook rss

Il gesto di Ancos e Confartigianato:
restauro per due opere
di Cola dell’Amatrice e Alemanno

ASCOLI - La lodevole iniziativa per ridare slancio a un comparto in difficoltà. Entrambi i dipinti sono conservati in Pinacoteca. I restauratori di Art&Co e Adip già al lavoro

Restauratori al lavoro sull’opera di Cola

Due importanti opere d’arte del Piceno verranno restaurato grazie al contributo di Ancos, l’associazione di Confartigianato nazionale che si occupa di tempo libero e inclusione sociale.

Il progetto riguarda i dipinti Madonna con il Bambino, San Sebastiano e santa Caterina d’Alessandria attribuita a Pietro Alemanno e Madonna con il Bambino e S.S. Giovanni Battista, Rocco, Sebastiano e Maddalena di Cola dell’Amatrice. Entrambi sono conservati nella Pinacoteca di Ascoli, nonostante il secondo sia di proprietà del Comune di Acquasanta Terme.

Inutile sottolineare la bontà dell’iniziativa di Ancos e Confartigianato, resa possibile grazie ai fondi del 5xmille e del 2xmille, in un momento in cui musei e pinacoteche vivono grandi difficoltà a causa del Covid.

Ad illustrare i dettagli dell’operazione di restauro eseguita da Art&Co e Adip, che punta anche a portare alla luce eventuali sorprese che a occhio nudo non sono visibili, c’erano il presidente Ancos Fabio Menicacci ed i rappresentanti Confartigianato Natascia Troli (presidente di Ascoli) e Giorgio Menichelli, segretario interprovinciale Macerata-Ascoli-Fermo.

A rappresentare i comuni il sindaco di Ascoli Marco Fioravanti e l’assessore alla cultura di Acquasanta Elisa Ionni.

«L’iniziativa darà certamente una nuova linfa ad un settore in difficoltà -spiega il direttore dei Musei Civici ascolani Stefano Papetti-. Le opere sono state scelte perché identitarie dei nostri luoghi, oltre ad avere un’importanza per la storia dell’arte. Alemanno e Cola sono artisti che hanno lavorato nel nostro territorio ma anche altrove lungo l’Appennino».

Il dipinto di Cola dell’Amatrice

Il dipinto di Alemanno


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X