facebook rss

Post sisma, Acquasanta marcia spedita:
«La piscina sarà pronta nel 2023»
E c’è il progetto del nuovo Comune

RICOSTRUZIONE - Il punto del sindaco Stangoni dopo l'inaugurazione della nuova palestra per la scuola di Centrale: «I progetti vanno avanti anche sul Teatro dei Combattenti. Per il complesso termale c'è un "ritardo" di 3 mesi su un'opera da 6 milioni di euro, un'inezia su cui andrebbero evitate le speculazioni. Il Municipio avrà una nuova torre e un rivestimento in travertino»

Taglio del nastro per la nuova palestra

di Luca Capponi 

Acquasanta marcia spedita. E continua a ricostruire pezzo dopo pezzo ciò che il sisma ha minato. Un percorso che culminerà, salvo problematiche, nel 2023 con l’apertura del complesso della piscina termale, abbandonato e inutilizzato da decenni, e il varo del nuovo Municipio.

L’interno della palestra

È lo stesso sindaco Santa Stangoni a fare il punto della situazione, in occasione dell’inaugurazione della nuova palestra della scuola.

«A breve avremo il progetto esecutivo per la piscina e la grotta sudatoria, si tratta di una grande opera da 6 milioni di euro su cui siamo in “ritardo” di soli tre mesi rispetto a quanto avevamo annunciato, un’inezia di cui andare fieri e su cui andrebbero evitate le speculazioni, soprattutto da parte di chi non ha a cuore il territorio -spiega il primo cittadino-. Nel 2023, se tutto filerà liscio, la piscina sarà operativa. E nello stesso anno avremo il nuovo Municipio. Dopo avere demolito il vecchio, lesionato dal terremoto, realizzeremo una nuova torre civica e un rivestimento in travertino, simbolo di Acquasanta. Anche la rimessa in sesto del Teatro dei Combattenti è in fase di progettazione».

Lavori nella zona della piscina termale

Occasione per fare il punto, come detto, è stata l’inaugurazione della palestra, nella mattinata di venerdì 30 aprile. Un momento di incontro davanti a quello che fu il primo edificio pubblico ricostruito dopo il sisma del 2016, vale a dire la scuola situata nella frazione di Centrale.
Che oggi si è arricchita della nuova palestra, alla presenza, tra gli altri, del presidente della Regione Francesco Acquaroli e degli assessori Guido Castelli e Giorgia Latini.
«Proprio cinque anni fa iniziammo da qui e ancora oggi continuiamo, coerenti con quanto fatto, e non solo detto -conclude Stangoni-. Con la ricostruzione della palestra possiamo dire, infatti, che abbiamo realizzato e recuperato, unici nelle Marche, il 100% degli edifici scolastici tutti completamente antisismici. Ancora una volta Acquasanta si contraddistingue a livello regionale per l’efficienza e la concretezza delle azioni messe in campo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X