facebook rss

Su il sipario, si torna a teatro
Dal duo Troiano-Ferri alla Colombari,
tris di recite per il Ventidio Basso

PALCO - Annunciato il cartellone di "Platea delle Marche in festa", 57 spettacoli in 21 teatri della regione. Ad Ascoli si comincia con "Alle 5 da me" con Gaia De Laurentiis e Ugo Dighero il 15 e 16 maggio. A San Benedetto c'è Lucrezia Lante della Rovere. Orari anticipati per via del coprifuoco

Fabio Troiano e Irene Ferri porteranno in scena “La camera azzurra”

di Luca Capponi 

Su il sipario. E non solo per “Alle 5 da me”. Il Teatro Ventidio Basso annuncia infatti altri due spettacoli. Per ripartire dopo il lungo silenzio dovuto alla pandemia. Ma c’è di più, perché nel carnet delle date annunciate da “Platea delle Marche in festa”, ben 57 per 21 teatri della regione, c’è anche spazio per il Concordia di San Benedetto.

Corrado Tedeschi a Martina Colombari

Andiamo con ordine. Anzitutto gli orari pensati dall’Amat per questo nuovo cartellone terranno conto delle restrizioni dovute al coprifuoco, anticipando l’inizio degli spettacoli, e di quelle dovute a distanziamento e affini, che produrranno in molti casi uno “sdoppiamento” degli appuntamenti dovuto alle capienze ridotte degli spazi.

Ad Ascoli si comincia il 15 e 16 maggio alle 19,30 con la commedia diretta da Stefano Artissunch, “Alle 5 da me”, che vede sul palco Ugo Dighero e Gaia De Laurentiis. Orario aggiuntivo quello di domenica 16 maggio alle 15,30.

Lucrezia Lante della Rovere

Il Ventidio prosegue la settimana successiva, il 22 maggio alle 19,30 e il giorno successivo alle 17, con “La camera azzurra”, che vedrà Fabio Troiano e Irene Ferri alle prese con un testo del mito Georges Simenon, per la regia di Serena Sinigaglia.

Il tris si completa con “Montagne russe” di Eric Assous con regia di Marco Rampoldi e interpretazione di Corrado Tedeschi e Martina Colombari, in programma il 5 e 6 giugno alle 19,30, con recita aggiuntiva il 6 giugno alle 17.

Al Teatro Concordia di San Benedetto, invece, spazio a “Parlami d’amore” con Nathalie Caldonazzo e Francesco Branchetti (che dirige anche) il 13 e 14 maggio alle 19.

Lucrezia Lante della Rovere con “L’uomo dal fiore in bocca” di Pirandello, regia di Francesco Zecca, dà invece appuntamento al 28 e 29 maggio, con inizio alle 19.

Avvertenze fondamentali.

«Lo svolgimento degli spettacoli è subordinato alla permanenza della regione in zona gialla o bianca -spiegano dall’Amat-. Ogni venerdì, a seguito della “collocazione” delle Marche nelle zone di rischio da parte del governo centrale, saranno confermate le date in programma la settimana successiva e dalle ore 20 di venerdì stesso sarà possibile acquistare su www.vivaticket.com i biglietti per gli spettacoli in programma fino alla domenica successiva. La vendita presso le biglietterie dei teatri avverrà dal primo momento utile a partire da quella data».

E finalmente, dopo tempo immemore, non resta che augurare al pubblico “buona visione”.

Teatro Ventidio Basso, torna finalmente la prosa con Gaia De Laurentis e Ugo Dighero


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X