facebook rss

L’Avis festeggia 10 anni
con una mostra fotografica

MONTEPRANDONE - Sarà attiva fino al 22 maggio al centro Giovarti di Centobuchi. Il racconto di un'avventura ricca di soddisfazioni attraverso le immagini. La soddisfazione del presidente Fratini e i complimenti del sindaco Loggi

Il taglio del nastro

In occasione del decimo anniversario di fondazione, l’Avis Comunale ha inaugurato la mostra fotografica “Il dono – Dove non arriva la parola arrivano le immagini”.

L’esposizione

Prima del taglio del nastro, avvenuto nel weekend all’interno della sala esposizioni del centro Giovarti di Centobuchi, alla presenza del sindaco Sergio Loggi e di un nutrito gruppo di volontari e rappresentanti di altre associazioni del territorio, il presidente dell’Avis Marcello Fratini ha voluto sottolineare l’importanza e lo scopo di questa bella realtà.

«L’8 maggio del 2011, in questa piazza, nasceva l’Avis Comunale di Monteprandone, una scommessa per l’Amministrazione di allora, una scommessa per l’Avis Provinciale -spiega Fratini-. Ebbene questa scommessa è stata vinta, perché a distanza di dieci anni, contiamo più di 300 iscritti e siamo l’associazione più grande del territorio».

Loggi e Fratini 

Il vice  Giorgio Lilla ha voluto ricordare la figura di Divo Coccia, scomparso un anno fa in seguito ad un tragico incidente.

Il sindaco Loggi, invece, ha sottolineato l’importanza delle molteplici iniziative e delle attività dell’Avis in questi dieci anni di vita: «Una bella idea quella di raccontare la vostra storia e la vostra identità tramite le immagini».

Dopo il taglio del nastro, infatti, spazio al percorso espositivo fatto di immagini, colori, sorrisi e simpatiche coreografie dove l’impegno e la dedizione dei volontari si fondono con la solidarietà e i valori del dono.

Spazio dedicato anche all’estro del bravo appassionato di fotografia Moreno Capomagi, che per l’occasione ha esposto tre foto del borgo storico di Monteprandone immortalato da tre punti di vista differenti.

La mostra resterà aperta tutti i giorni dalle 17 alle 19, fino al 22 maggio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X