facebook rss

Comunanza, tre denunce
per abuso edilizio
in zona vincolata

L'OPERAZIONE è stata condotta dai Carabinieri Forestali della locale stazione. Gli immobili individuati, una tettoia e un annesso utilizzati come laboratorio, sono stati demoliti

 

Tre proprietari di immobili sono stati denunciati dai Carabinieri Forestali della stazione di Comunanza per abusi edilizi, su due manufatti realizzati senza autorizzazione.

Si tratta di una una tettoia e un annesso di circa 30 metri quadrati utilizzati per la lavorazione di prodotti “apistici”, ora demoliti su ordinanza del Comune di Comunanza. I proprietari sono stati invece denunciati alla Procura della Repubblica di Ascoli.

L’illecito è emerso a seguito della campagna di controlli sul dissesto idrogeologico e sul rispetto delle norme urbanistiche e paesaggistiche. Le indagini hanno evidenziato che il sito, oggetto di abusi edilizi, è sottoposto a tutela paesaggistica, in quanto all’interno della fascia di rispetto dei 150 metri del fiume Aso. Attualmente l’annesso adibito a laboratorio è stato demolito, ripristinando l’originario stato dei luoghi.

La campagna di controllo sul dissesto idrogeologico e sulla normativa urbanistico-edilizia viene costantemente condotta dai Carabinieri forestali nelle Marche, uno dei territori con l’orografia più movimentata d’Italia: il 53% è rappresentato dalle colline, in un contesto particolarmente suscettibile a fenomeni di erosione, mentre la zona montuosa rappresenta il 36%.

Realizzare una struttura, senza la valutazione ed i permessi delle autorità competenti, rappresenta un rischio per la sicurezza delle persone e può anche causare la perdita di risorse naturali quali suolo e soprassuolo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X