facebook rss

La Samb e l’asta di mercoledì:
si stringono i tempi
per presentare la documentazione

SERIE C - Due i gruppi con le carte in regola: "La Sambenedettese 1923 srl" di De Sarlo e Moneti e "La Sambenedettese" che ha come referente l'imprenditore di Martinsicuro Mariano De Angelis, con alle spalle il coreano Baram Dae Kim e un pool di imprenditori abruzzesi e locali. In stand by Renzi-Merlonghi. Maxi Lopez parla ai tifosi

 

 

Il Tribunale di Ascoli

di Benedetto Marinangeli

Sono ore di intenso lavoro per le società che sono state costituite per partecipare all’asta che mercoledì 19 maggio assegnerà il complesso sportivo della fallita Samb. Ad oggi sono due i pool che hanno tutte le carte in regole per essere presenti alle ore 12 presso lo studio del notaio Pietro Caserta.

“La Sambenedettese 1923 srl” di Antonio De Sarlo e Gianni Moneti e “La Sambenedettese” che ha in Mariano De Angelis il referente. Nelle scorse settimane l’imprenditore di Martinsicuro ha ospitato nelle sue strutture recettizie i calciatori della Samb che erano stati sfrattati dagli appartamenti in Riviera. Dietro di lui ci sarebbe Baram Dae Kim rappresentato dall’avvocato Fabrizio Acronzio ed anche un pool di imprenditori abruzzesi. Non è escluso, poi, che in questa cordata possa confluire anche il gruppo coagulato dal sindaco Pasqualino Piunti e dal vice Pierluigi Tassotti  e riunitosi alla presenza anche del commercialista Massimiliano Castagna.

Lo stadio “Riviera delle Palme”

Per quanto riguarda, invece il gruppo di Roberto Renzi e Gheri Merlonghi ancora non arrivano conferme ufficiali sulla partecipazione all’asta, mentre sembra essersi defilato Manolo Bucci. Comunque ci sarà tempo fino a mercoledì alle ore 11 per presentare le buste con l’offerta contenente tutta la documentazione necessaria per parteciparvi. Alle 12 poi verranno aperte e con ogni probabilità per l’ora di pranzo la Samb conoscerà la sua nuova proprietà. Il primo passo verso la ripartenza dalla serie C.

PARLA MAXI LOPEZ – In un video ufficiale della Samb sotto la curva nord, il capitano rossoblù rivolge il suo pensiero alla tifoserie rivierasca. “E’ nato tutto dal desiderio di gioire con voi sotto questa curva – dice Maxi Lopez – e l’avevo detto prima di venire qui, nove mesi fa. Sapevo di trovare una tifoseria speciale che avrebbe lottato insieme a noi. Sugli spalti, però, non è stato possibile ma ci siete stati sempre vicino. Ci avete applaudito, fischiato, contestato ma sempre con rispetto dimostrando un incondizionato amore per questi colori, il rosso e il blù. Da parte nostra abbiamo sempre dato il massimo e voi vi siete stretti intorno alla squadra nel momento più buio. Un grazie da parte di Maxi Lopez, da capitano e dalla squadra formata da un gruppo incredibile di calciatori. I sogni belli devono essere custoditi e devono continuare perché ci sono cento anni da realizzare”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X