facebook rss

Regione, 1 milione
per gli eventi estivi nel cratere
C’è anche RisorgiMarche

LA SOMMA per realizzare un cartellone nelle zone colpite dal sisma del 2016. Debutta il festival itinerante "Marchestorie", confermato anche "Marche in vita"

Superano 1 milione di euro le risorse che la Regione Marche ha deciso di impiegare per realizzare un programma di eventi estivi nella zona del cratere sismico.

Una vecchia edizione di RisorgiMarche

Su proposta dell’assessore alla cultura Giorgia Latini, la giunta ha approvato lo schema di accordo che verrà sottoscritto con il ministero. Finanzieranno progetti di iniziativa regionale, eventi sostenuti dal Fus (Fondo unico per lo spettacolo) e i 24 spettacoli di “Marche in vita”.

Il primo dei tre settori finanziati è quello dei “Progetti di iniziativa regionale”. Sono sostenuti con 450.000 euro e riguardano eventi “di particolare rilievo e rappresentativi dell’intero territorio regionale”. In questo settore sono ospitati il debutto di Marchestorie: festival itinerante in programma dal 2 al 19 settembre, diretto ad almeno 20 borghi (sotto i 5.000 abitanti), con quattro giorni di festa settimanali.Ruoteranno attorno a un progetto artistico che riveli un elemento importante della propria identità storica e/o contemporanea.

Alto evento di rilievo finanziato è RisorgiMarche, il festival ideato da Neri Marcorè con l’intento di animare i luoghi dell’entroterra colpiti dal sisma del 2016 con concerti nei prati, nei borghi, nelle chiese, teatri e musei, e proiezioni cinematografiche in spazi alternativi.

Il secondo settore coinvolto – finanziato con 180.000 euro – è quello dei progetti proposti da soggetti sostenuti col Fus, individuati mediante Consorzio Marche Spettacolo. Rientrano in questo settore coloro che operano sul territorio del cratere come soggetti di prioritario interesse regionale per le rispettive attività caratteristiche e quelli che hanno sede nei territori del cratere, con esperienze e strutture consolidate.

Infine il terzo comparto, coinvolto con il finanziamento di 380.000 euro, è il circuito di offerta multidisciplinare per i territori denominato “Marche in vita”. Curato da Amat, di concerto con i Comuni e soggetti dello spettacolo, propone 24 diverse proposte di spettacolo dal vivo itineranti di qualità e svolte da operatori professionisti: dal circo al concerto classico o folk, dal teatro classico alla rievocazione storica, al festival a tema.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X