facebook rss

“Private vision”,
un cine-spettacolo interattivo
sulla violenza di genere

L'APPUNTAMENTO dal 24 al 29 maggio per il festival "Marche Palcoscenico Aperto". L'idea di Lorenzo Bastianelli e Teatro Sovversivo per una rappresentazione che coinvolge e sensibilizza

Private vision, a call for life di Lorenzo Bastianelli e Teatro Sovversivo è il titolo del cine-spettacolo interattivo in programma dal 24 al 29 maggio alle 21,15 per il festival Marche Palcoscenico Aperto.

“Private vision”

«La violenza di genere nascosta in appartamenti teatralmente ordinati -spiega Bastianelli-. In questa pièce cine-teatrale il fine è quello di coinvolgere e sensibilizzare lo spettatore, seppur lontano e dietro a uno schermo, come “attore” e spettatore della scena. Un’analisi sociologica per capire i comportamenti degli spettatori di fronte ad una “realtà” cruda ed emotivamente forte. Un rapporto disturbato sfocia in un loop disperato figlio di una pericolosa possessione e di una cultura patriarcale e retrograda. Un cine-spettacolo interattivo attuale e disperato come un grido nelle città deserte dei nostri giorni. Appartamenti teatralmente ordinati nascondono mostri dai sorrisi taglienti».

Bastianelli da oltre 20 anni si occupa di formazione, regia, cinema e creazione di eventi. Lavora su un diverso linguaggio teatrale: interattività, coinvolgimento diretto dello spettatore, live escape room, performance site specific.

La regia di “Private vision, a call for life” è sua, così come la drammaturgia, in tandem però con Carla Giacchella.

Link per accedere gratuitamente alla visione dello spettacolo: https://www.streamingvideoprovider.com/.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X