facebook rss

Elena Valeri a L’Eredità

LA VENTENNE di Pagliare protagonista del popolare gioco televisivo di Rai1. Dopo la maturità allo Scientifico di Ascoli, studia Informatica alla Statale di Milano. La grande passione per la musica. Il "giallo" scritto insieme a mamma Roberta. L'udito da Wonder Woman

Elena Valeri

 

di Walter Luzi

L’Eredità di Elena. Super poteri, sorriso incancellabile, e nuove sfide. Domani sera la vedremo anche in tv l’ascolana di Pagliare di Spinetoli, fra i concorrenti del popolare gioco televisivo l’Eredità. Non è la prima picena. Sono state tante. La nostra provincia può anche vantare una pluricampionessa al gioco oggi condotto da Flavio Insinna.

Correva l’anno 2005 quando l’ascolana Cristina Calvaresi affrontò in più serate la ghigliottina, sotto la guida, allora, di Amadeus, senza riuscire mai però a portare casa neppure un euro.

Domani, domenica 23 maggio, come detto, con inizio alle ore 18,45 su Rai1, ci proverà anche Elena Valeri. Con tutta la carica dei suoi vent’anni, che già parlano da soli. Ma lei non è una tipa comune, come tante. Elena è speciale. Studentessa di Informatica musicale all’Università Statale di Milano, frequenta il primo anno, dopo la maturità conseguita al Liceo Scientifico “Orsini” di Ascoli.

«La musica è stata sempre la passione più grande fin da piccina – esordisce Elena – ho assistito, finora, a una sessantina di concerti. I miei genitori mi hanno scarrozzata in lungo e largo per l’Italia per accompagnarmi, facendo le ore piccole con me. Per me. Ho davvero due genitori splendidi, che mi hanno sempre assecondato nelle mie passioni. Questo non sempre è scontato, e me ne rendo conto. Il mio musicista preferito è Dario “Dardust” Faini, ma amo molto anche Cremonini, Calcutta, La Rua, fra gli altri. Non ho disdegnato neanche la musica classica, come i concerti di pianoforte e fagotto, ad esempio. Sono sempre stata una… abbonata a sotto il palco. E ho deciso di voler starci, lì, sotto quel palco, come fonico live, per tutta la vita».

Ha studiato canto per otto anni Elena, e anche suonato in una boy-band. Poi la partenza per la grande avventura milanese, l’inizio degli studi da tecnhical sound. «Per non farmi mancare nulla – prosegue sempre Elena – mi sono iscritta anche ad un corso di batterista, e la prossima settimana inizierò a collaborare con una web radio, la RBS, proprio in qualità di fonico».

Wow.  Fin qui niente di che direte. Ma a tre anni dall’uscita dell’opera prima, scritta a quattro mani con la mamma, Roberta Frascarelli, “Dove inizia il male. Dove inizia il mare”, siamo quasi alla vigilia dell’uscita di un altro giallo. Sempre edito dalla Lìbrati, è stavolta ambientato, e ti pareva, proprio nel mondo della musica.

Elena poi è anche una ragazza superdotata. Di udito bionico. «Se dormo troppo vicino ad una presa di corrente – spiega – sento persino il sibilo della tensione. Se mi affaccio alla finestra posso ascoltare voci anche fino a decine di metri. Sento le vibrazioni dei cellulari anche dal piano di sopra, o di sotto, o le lavatrici in funzionamento anche a quattro piani di distanza. A Milano fra i rumori di traffico, tram e metropolitane per me è dura davvero riuscire a riposare, per non parlare delle sirene delle ambulanze o della Polizia».

A proposito di sirene. Di allarme stavolta. Il papà Bruno è una vera… autorità nel ramo degli impianti di sicurezza. Oltre che un vero personaggio molto conosciuto. Se non avesse fatto il tecnico elettronico nella vita, avrebbe potuto benissimo fare strada anche come cabarettista. Bravo com’è a raccontare le mille disavventure che ha vissuto in prima persona, come in uno show, è sempre autoironico e divertentissimo. Come nella sua professione sul lavoro, anche nei suoi excursus… comici è vulcanico, brillante, semplicemente incontenibile. Grande tifoso dell’Ascoli, domani sera sarà il primo sostenitore, davanti alla tv, con la moglie Roberta, della loro unica figlia. Elena. Wonder Woman. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X