facebook rss

Morti sospette alla Rsa di Offida:
fissata l’udienza preliminare

ASCOLI - Si terrà l'8 giugno di fronte al giudice Rita De Angelis. Sotto accusa è finito l'infermiere Leopoldo Wick a cui la Procura contesta i decessi di otto anziani ricoverati nella struttura sanitaria e il tentato omicidio di altri 4. Il collegio difensivo si è arricchito della presenza dell'avvocato Francesca Voltattorni

Si terrà l’8 giugno 2021, alle ore 10,40 di fronte al giudice Rita De Angelis del Tribunale di Ascoli, l’udienza preliminare per le morti sospette alla Rsa di Offida.

L’edificio che ospita la Rsa

In carcere, ormai da quasi un anno (dal 15 giugno 2020) c’è l’infermiere Leopoldo Wick (leggi l’articolo) accusato di aver causato la morte di 8 anziani ricoverati nella struttura offidana. E’ accusato anche di tentato omicidio nei confronti di altri quattro pazienti per fortuna ancora viventi.

Accuse sempre rigettate dallo stesso operatore sanitario e dai legali che parlano di un quadro indiziario a carico del loro assistito senza prove.

Nel collegio difensivo è entrato anche il penalista sambenedettese Francesco Voltattorni che va ad aggiungersi a Tommaso Pietropaolo e Luca Filipponi che seguono l’infermiere sin dalle prime fasi dell’indagini della Procura di Ascoli che vennero alla luce al momento del sequestro della salma di Vincenzo Gabrielli deceduto all’interno della Rsa nel febbraio del 2019 (leggi l’articolo).

I familiari delle vittime, tra cui il sindaco di Offida Luigi Massa che ha perso la madre ricoverata nella Rsa e deceduta nel gennaio del 2017,  e degli anziani ancora in vita si sono già rivolti agli avvocati per la costituzione di parte civile. Sono assistiti dai legali Mauro Gionni, Stefano Pierantozzi, Renzo Vespasiani, Grazia Rita Occhiochiuso, Antonella Carosi, Guido Talarico, Rosanna Polini, Matteo Mion.

In caso di rinvio a giudizio il processo si terrà di fronte alla Corte di Assise di Appello di Macerata.

rp

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X