facebook rss

Privatizzazione dell’acqua,
sit-in di venti associazioni
davanti la sede della Ciip

ASCOLI - Sabato 5 giugno organizzato dal "Tavolo Piceno per l'Acqua Bene Comune", che raggruppa anche associazioni e comitati del Fermano. Appuntamento alle ore 11 in viale della Repubblica, a dieci anni dal referendum. «Chiediamo trasparenza e partecipazione»

 

Da qualche mese si ricostituito nel territorio ascolano-fermano dell’Ato5 il “Tavolo Piceno per l’Acqua Bene Comune” che raccoglie venti realtà.

La sede  della Ciip ad Ascoli

«Lo scopo – dicono i portavoce – è riprendere un percorso di partecipazione critica che non si sarebbe dovuto interrompere perché la situazione, in parte, non è cambiata. Nell’anniversario della vittoria referendaria vogliamo sensibilizzare i cittadini sull’importanza di una gestione responsabile ed ecosostenibile dell’acqua».

Ed è così che sabato 5 giugno, alle ore 11, ad Ascoli si terrà un sit-in davanti la sede della Ciip in viale della Repubblica.

«Il 12 e 13 giugno 2011 – spiegano – la stragrande maggioranza dei cittadini italiani si è espressa contro la privatizzazione dell’acqua, per la sua gestione pubblica, partecipata e solidale. Nonostante l’esito referendario i processi di “mercificazione” di questo bene fondamentale per ogni forma di vita non si sono mai arrestati e l’incongrua natura di “società per azioni” dei soggetti pubblici che gestiscono l’acqua e la depurazione non favorisce la trasparenza e la partecipazione».

I movimenti e le associazioni che hanno aderito al Tavolo sono: Acli Terra Ascoli, Ascolto & Partecipazione Ascoli, Associazione Missionaria Aloe Fermo, Associazione di valorizzazione e tutela della Valdaso, I Care Grottammare, Luoghi Comuni, Casa Comune Fermo, Cittadinanza Attiva Ascoli, Cittadinanza Attiva San Benedetto, Aria Pulita Castel di Lama-Villa Sant’Antonio, Ci Rifiutiamo Ascoli, Acqua Pulita, Le buone acque del Pescara, Tutela del Bretta, Dipende da Noi Ascoli, Dipende da Noi Fermo, Gas Gasper Ascoli e San Benedetto, Legambiente Ascoli, Legambiente San Benedetto, Legambiente del Fermano.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X