facebook rss

«Facciamo lavorare i nostri soldi»:
un talk show per capire come

ASCOLI - L'evento è organizzato da Vittorio Panichi, private banker di Banca Mediolanum. Ospite Ruggero Bertelli professore associato di Economia degli Intermediari Finanziari all’Università di Siena. L'appuntamento è per venerdì 4 giugno alle ore 19 sulla piattaforma Teams. E' necessario prenotarsi per partecipare

 

Non è per niente semplice gestire il cosiddetto “patrimonio di famiglia”. Per consistente o meno che sia, sono tante le opportunità per metterlo a frutto nel migliore dei modi. Tante ma non semplici da scegliere. Per questo è opportuno affidarsi a professionisti esperti, meglio se con una solida esperienza alle spalle e ben radicati nel tessuto sociale in cui operano. Il rapporto di fiducia, che si deve istaurare tra un consulente finanziario e i suoi clienti, è alla base di una proficua collaborazione.

Vittorio Panichi, private banker di Banca Mediolanum per l’area di Ascoli, organizza un  talk show con Ruggero Bertelli, professore associato di Economia degli Intermediari Finanziari all’Università di Siena.

L’appuntamento è per venerdì 4 giugno alle ore 19 sulla piattaforma Teams.

Con l’autorevole ospite si parlerà proprio di “gestione del patrimonio familiare”, focalizzando l’attenzione sugli insegnamenti di Economia e Finanza Comportamentale, come chiave di lettura di uno scenario finanziario caratterizzato da grande incertezza economica, volatilità dei mercati e rendimenti negativi.
Verranno anche analizzati i comportamenti dei risparmiatori, per introdurre un argomento di cui si discute molto, ma di difficile attuazione. Si parlerà della necessità delle famiglie di effettuare una corretta pianificazione finanziaria per soddisfare una serie di bisogni, tra cui quello previdenziale.
Il professor Bertelli è autore di numerose pubblicazioni su tematiche di analisi finanziaria, gestione di portafoglio e finanza comportamentale.

Per prenotarsi all’evento inviare una mail a: vittorio.panichi@bancamediolanum.it

(articolo pubbliredazionale) 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X