facebook rss

Anmig, ripartono le attività
Bis per il progetto
“Pietre delle Memoria”

ASCOLI - Incontri aperti al pubblico tutti i giovedì in via Ancona. Il sodalizio guarda ai giovani. E attende di tornare nella storica sede di Palazzo Gallo

Riparte l’attività dell’Associazione Nazionale Mutilati ed Invalidi di Guerra.

Andrea Quaglietti, presidente provinciale Anmig

Gli uffici della sezione provinciale di Ascoli dell’organismo, oltre un secolo di vita (è stato fondato nel 1917), si trovano in via Ancona e saranno aperti ogni giovedì dalle 17. Un primo passo per il ritorno alla normalità, anche per un’associazione che dato tanto alla nazione, assistendone migliaia di persone che hanno subito le guerre e le loro famiglie. Ma che porta avanti da sempre un ruolo culturale importante: quello di conservare la memoria storica del passato per costruire un futuro di pace, nella libertà e nella democrazia.

Trasmettere quegli esempi di sacrificio e di lotta per la pace a beneficio di tutti, soprattutto dei giovani. L’Anmig lo fa anche in collaborazione con le scuole di ogni ordine e grado, come testimoniato anche dall’ultimo progetto “Pietre delle Memoria” che ha avuto anche nel Piceno due istituti premiati.

«Il concorso verrà riproposto anche nella prossima stagione scolastica sempre con l’obiettivo di far svolgere ricerche ai ragazzi su monumenti e luoghi fondamentali per la nostra storia-ricorda il presidente provinciale Andrea Quaglietti– . E ciò per proseguire in un programma di apertura e rinnovamento dell’Anmig che è stato già avviato di recente».

Tutto ciò nell’attesa di poter tornare nella sede storica di Palazzo Gallo ad Ascoli, che deve essere ristrutturata per motivi legati al sisma.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X