facebook rss

Ripartenza dopo terremoto
e pandemia: temi caldi
per l’assemblea di Cna picena

ASCOLI - Si svolgerà il 12 giugno e prevede diversi ospiti tra cui Andrea Zorzi, campione mondiale di pallavolo. Gli associati sono chiamati anche al rinnovo del direttivo territoriale

Luigi Passaretti, Arianna Trillini e Francesco Balloni

Ripartenza fa rima con resistenza. Che è quella dimostrata dagli artigiani piceni, messi a dura prova dal terremoto e dalla pandemia. Ma è tempo di guardare al futuro con fiducia. L’appello arriva dai vertici della Cna picena che chiama a raccolta il “saper e voler fare” dei suoi iscritti, tracciando vie per lasciarsi alle spalle gli eventi negativi. Temi caldi ed impellenti che saranno al centro dell’assemblea elettiva territoriale, in programma sabato 12 giugno dalle ore 10 al ristorante “Il parco dei tigli” di Folignano, in occasione della sedicesima edizione della “Festa dell’artigiano”.

Ripartenza e sviluppo delle aree interne all’indomani della crisi economica, del dramma del terremoto e dell’emergenza sanitaria saranno gli argomenti chiave da sviluppare nel tentativo di individuare degli interventi concreti da portare avanti in favore di coloro che continuano a stringere i denti nonostante le difficoltà del momento, come spiega il direttore della Cna Picena, Francesco Balloni.

Francesco Balloni

«Recovery Fund e bandi regionali – dichiara – ci permettono ancora di credere in un futuro pieno di speranza per tutti noi».

Un futuro all’insegna della rinascita delle aree interne, da riqualificare attraverso un sistema di connessione legato al portale “Picenochebello” che favorisca la messa in rete di tutto il territorio, tra percorsi, natura, tipicità e artigianato tradizionale.

Tre itinerari emozionali e turistici – aggiunge Arianna Trillini, vicepresidente vicario della Cna Picena – intitolati non a caso “La via del mare”, “Tra il sale e il vino” e “Dalla città alla Sibilla”, in un cammino che idealmente lega i nostri borghi d’arte, la collina, la montagna, il mare e la nostra offerta complessiva a livello turistico e produttivo. Crediamo fortemente in una sfida che ci renda davvero un territorio sinergico e competitivo».

«Dal nostro punto di vista – spiega Luigi Passaretti, presidente della Cna Picena – un grande investimento sulle aree interne della nostra regione e in particolare sul cratere sismico non è soltanto il modo attraverso cui rilanciare lo sviluppo delle Marche in un’ottica più equilibrata, equa e sostenibile, ma anche la leva da utilizzare per chiedere maggiore attenzione e dare alcune risposte all’intero Centro Italia.

Il più grande cantiere d’Europa, che sta già contribuendo alla ripartenza dell’Italia – conclude – può essere uno straordinario terreno di sperimentazione per ridurre i divari territoriali, di genere e generazionali, per investire nella sostenibilità e nella transizione digitale, per costruire il prototipo di un Paese più sicuro».

A conclusione dell’assemblea, a partire dalle 15, l’ex campione del mondo Andrea Zorzi parlerà di “Errori e ripartenze, la vera anima dello sport”, mettendo a disposizione la sua esperienza sul campo per il futuro del territorio piceno.

La locandina dell’assemblea


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X