Quantcast
facebook rss

Investe un uomo ma non si ferma:
i Carabinieri sono molto vicini
a dare nome e volto al “pirata”

CASTIGNANO - I militari della locale stazione hanno analizzato le immagini delle videocamere di sorveglianza, attenzionando alcune automobili. Se il responsabile si costituisse, alleggerirebbe la sua posizione. Intanto migliorano le condizioni della vittima, un 80enne trasportato al Torrette dall'eliambulanza
...

 

di Maria Nerina Galiè

 

Ha le ore contate l’automobilista che ha investito un uomo a Castignano per poi allontanarsi senza prestare soccorso.

I carabinieri della locale Stazione, guidati dal comandante Antonio Paolo Mincone, sono sulle sue tracce, con l’aiuto delle immagini restituite dalle videocamere di sorveglianza.

Teatro del triste episodio, la strada statale in contrada Santa Maria della Valle di Castignano, dove un uomo di 80 anni è stato trovato in terra da una persona di passaggio che ha immediatamente allertato i soccorsi.

Gli operatori sanitari, giunti sul posto, si sono immediatamente resi conto si quello che era appena accaduto: l’80enne era stato investito. Le sue condizioni, inoltre, erano tali da dover essere trasportato d’urgenza al Trauma Center di Ancona, a bordo dell’eliambulanza che poco dopo è atterrata vicino al luogo dell’incidente.

Chiunque sia stato a ridurre l’anziano in quelle condizioni, sembra colpendolo da dietro su un tratto di strada dritta, non si è fermato.

Pertanto già dalla prime ore i Carabinieri di Castignano si sono messi all’opera per dare volto e nome al “pirata” che, forse confidando nell’assenza di testimoni oculari e video camere in quel punto preciso, potrebbe pensare di farla franca. Oppure il responsabile non si è reso conto di quanto ha fatto.

In ogni caso, se decidesse di costituirsi, la sua posizione (rischia l’accusa di omissione di soccorso unita a quella per lesioni) sarebbe alleggerita – oltre che dalle garanzie di legge – anche dalle eventuali attenuanti.

Nel frattempo i militari hanno analizzato i fotogrammi della video sorveglianza che si trovano a monte e a valle del punto di impatto. Hanno scremato diverse automobili ed il cerchio si sta chiudendo intorno ad altre che invece sono oggetto di attenzione.

Nelle prossime ore, si procederà con la convocazione dei proprietari.

Stanno poi migliorando le condizioni dell’anziano investito, che ancora i militari non hanno potuto sentire per ovvie ragioni. La sua testimonianza potrebbe essere risolutiva. 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X