Quantcast
facebook rss

Aggredisce la moglie e semina
il panico in strada: arrestato dalla Polizia

SAN BENEDETTO - E' accaduto giovedì sera a Porto d'Ascoli. Un uomo di 32 anni picchia la consorte fino a farle perdere i sensi. Poi si dirige verso l'appartamento della suocera in cerca dei figli, devastando tutto ciò che trova lungo il tragitto. L'intervento degli agenti evita il peggio
...

 

Scene da film a Porto d’Ascoli. Un uomo di 32 anni dà in escandescenza, aggredisce la moglie fino a farle perdere i sensi, crea il panico in strada e prova a dirigersi verso la casa della suocera. Interviene la Polizia, fortunatamente, e lo arresta.

È accaduto ieri sera giovedì 24 giugno. A balzare all’occhio della pattuglia che si trovava in fase di controllo, le tante persone presenti in una via e un uomo di grossa corporatura in evidente stato di alterazione.

Repentino l’intervento degli agenti per cercare di fermarlo proprio mentre tentava di aggredire anche la madre intervenuta nel tentativo di calmarlo.

L’individuo, infatti, dopo aver picchiato la moglie fino a fargli perdere i sensi e aver sfondato il portone di vetro dell’abitazione di quest’ultima, si dirigeva nell’appartamento dove erano presenti la suocera e i due figli della coppia.

I poliziotti sono riusciti nuovamente, e con non poca fatica, a fermarlo mentre apriva tutte le porte della casa in cerca dei figli nascosti che piangevano terrorizzati, devastando oggetti e mobilia.

In serata l’uomo, S.M., residente in città, aveva avuto l’ennesima discussione con la ex moglie sugli orari di affidamento dei figli, motivo alla base dell’acceso diverbio. È stato tratto in arresto e messo a disposizione della Procura al carcere del Marino di Ascoli, in quanto ritenuto responsabile di violazione di domicilio, lesioni personali, danneggiamento e resistenza al pubblico ufficiale.

 

 

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X