Quantcast
facebook rss

Castelluccio off limits dalle Marche,
la delusione dei sindaci
Francesca Grilli: «Trovare una soluzione»

IL PROVVEDIMENTO della prefettura di Perugia e la presa di posizione di Legambiente, che bacchetta gli amministratori marchigiani, continuano a far discutere. Negata la possibilità di recarsi sulla piana nei weekend della fioritura. Il primo cittadino di Montemonaco: «La collaborazione c'è sempre stata, così si penalizzano realtà già provate dal sisma»
...

Camminatori sulla piana di Castelluccio

La “questione Castelluccio” continua a far discutere. La decisione della prefettura di Perugia di impedire l’accesso alla piana dal versante marchigiano durante i weekend della spettacolare fioritura (3-4 luglio e 10-11 luglio) ha suscitato come prevedibile il disappunto, oltre che dei tanti visitatori che avevano già programmato una capatina in loco, anche da parte dei sindaci di montagna.

Il sindaco di Montemonaco Grilli

Dopo la presa di posizione da parte di Michele Franchi, primo cittadino di Arquata, che non ha apprezzato la presa di posizione di Legambiente Marche, severa nei confronti degli amministratori, arriva anche il commento del sindaco di Montemonaco Francesca Grilli.

«È vero, come dice il sindaco di Arquata: la collaborazione da parte dei comuni interessati c’è sempre stata, una collaborazione tesa a trovare soluzioni idonee per rendere fruibile questo meraviglioso territorio -spiega-.
L’anno scorso si pose il problema delle “roccette” e quest’ anno la fioritura di Castelluccio. Mi auguro, in attesa della comunicazione ufficiale, che venga al più presto trovata una soluzione che non vada a penalizzare i comuni piceni dell’entroterra, già fortemente provati e danneggiati dal sisma».

Casteluccio off limit dalle Marche, Franchi: «Decisione da rivedere»

 

Fioritura di Castelluccio, nessun accesso dalle Marche

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X