Quantcast
facebook rss

Vasto incendio a Castorano,
c’è anche l’elicottero
della Protezione Civile

LE FIAMME si sono sviluppate intorno alle 15, tra le sterpaglie, lungo la strada in contrada Gaico, per poi estendersi nella limitrofa zona boschiva. L'AGGIORNAMENTO
...

AGGIORNAMENTO DELLE ORE 22 – Sono terminate poco fa le operazioni di spegnimento dell’incendio che si è sviluppato intorno alle 15 di oggi, 30 giugno, in contrada Gaico di Castorano.

L’area è stata bonificata ma una squadra dei Vigili del fuoco, con 3 pompieri, è rimasta sul posto per controllare che non si riaccendano nuovi focolai.

L’elicottero della Protezione Civile, arrivato da Cingoli, ha effettuato 15 lanci. Sono andati in fumo 3 ettari, tra bosco e sterpaglie. 

***********************************

Un vasto incendio si è sviluppato oggi, 30 giugno, intorno alle 15 a Castorano, tra le sterpaglie, lungo la strada in contrada Gaico, per poi estendersi nella limitrofa zona boschiva.  Ancora in corso le operazioni di spegnimento.

I Vigili del fuoco sono sul posto con 5 mezzi e 8 uomini, ai quali si è aggiunto l‘elicottero della Protezione Civile regionale, del servizio Aib (antincendio boschivo), attivo per tutta l’estate. Il velivolo si è levato in volo dalla base di Cingoli (Macerata) ed ha effettuato il primo lancio alle ore 16,30.

Poco lontano dalla zona interessata dalle fiamme si trovano diverse abitazioni. Comprensibile la paura dei residenti. Ma i pompieri stanno lavorando, oltre che per spegnere le fiamme, anche per tenerle lontane dai manufatti.

Al momento infatti non si registrano danni.

Non è ancora possibile quantificare gli ettari di bosco e sterpaglie che stanno andando a fuoco. Ignote al momento le cause del rogo.

Poco prima di essere chiamati a Castorano, i Vigili del fuoco sono tornati a Castignano, teatro di un incendio che, partito da una mietitrebbia, ha interessato 20 ettari di bosco, lunedì 28 giugno.

Per fortuna si trattava soltanto di un po’ di fumo, sprigionatosi dall’accumulo del precedente rogo. Tutto si è risolto nel giro di pochissimo tempo.

m.n.g.

 

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X