Quantcast
facebook rss

Covid: summit tra Acquaroli
e i prefetti delle Marche,
poi una lettera ai sindaci

L'INCONTRO tra il presidente della Regione e le massime autorità dello Stato sul territorio. Presente anche Carlo De Rogatis in rappresentanza del Piceno. Primi cittadini invitati a lavorare sinergicamente per monitorare il territorio e preservare i numeri che oggi pongono le Marche in zona bianca
...

Anche il prefetto di Ascoli, Carlo De Rogatis, questa mattina venerdì 2 luglio ha incontrato il presidente della Regione Marche, Francesco Acquaroli. Presenti, ovviamente, anche i prefetti delle altre quattro province marchigiane, per fare il punto della situazione a seguito dell’aumento dei contagi registrato in questi giorni.

Francesco Acquaroli a mani giunte

La situazione su tutto il territorio regionale si registra nel complesso sotto controllo, ma il recente aumento dei contagi e la diffusione della nuova variante impone una cautela particolare, in capo alle istituzioni e a ciascun cittadino, per fare in modo che il numero dei positivi non aumenti e si possa continuare a trascorrere una estate con numeri che garantiscono la zona bianca, così come i mesi a seguire.

L’evoluzione del covid infatti richiede di non sottovalutare i rischi ancora esistenti, per preservare il più basso livello del contagio e non vanificare i sacrifici che fino ad oggi hanno sostenuto i cittadini marchigiani. Per questo l’invito che si rivolge a tutta la popolazione marchigiana è quello di continuare a prestare attenzione nei comportamenti quotidiani e soprattutto nelle circostanze in cui si possono creare assembramenti, non rinunciando alle proprie attività, rese più piacevoli dalla bella stagione, ma di farlo sempre con prudenza e grande attenzione e con spirito di buon senso e responsabilità.

Sempre oggi, nel pomeriggio, il presidente Acquaroli ha anche inviato una lettera a tutti i sindaci per rinnovare la collaborazione istituzionale e lavorare sinergicamente per monitorare il territorio e preservare i numeri che oggi pongono le Marche in zona bianca.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X