Quantcast
facebook rss

Anci, Alessandro Bono
eletto coordinatore
della Conferenza
dei Consigli Comunali

IL PRESIDENTE del Consiglio comunale di Ascoli eletto all'unanimità durante il tavolo ad Ancona: «Sono onorato, credo molto nella capacità di confrontarci e scambiare notizie»
...

L’assemblea regionale dell’Anci ha eletto all’unanimità Alessandro Bono, presidente del Consiglio comunale di Ascoli, coordinatore della Conferenza dei Consigli Comunali.

Alessandro Bono

La coordinatrice uscente Susanna Dini ha proposto la candidatura di Bono, sostenuta da Marco Perugini, presidente del Consiglio comunale di Pesaro e di Massimo Bello, presidente del Consiglio comunale di Senigallia. Dopo l’elezione Bono ha ringraziato per la fiducia.

«Sono onorato dell’elezione all’unanimità -spiega- e credo molto nella capacità di confrontarci e scambiare notizie con incontri tematici che ci consentano di svolgere la meglio la nostra funzione, incontrandoci per realtà territoriale provinciali per vivere il coordinamento in maniera più possibile aperta».

Nel corso dell’incontro tenutosi ad Ancona il direttore aggiunto Marcello Bedeschi ha relazionato circa la manifestazione corale tenutasi a Roma lo scorso 7 luglio che ha ottenuto piena condivisione confermando il ruolo di interlocuzione istituzionale dell’Anci.

L’incontro è stato moderato dalla Dini che ha ricordato «la grande disponibilità da parte di tutti i colleghi di poter lavorare tutti insieme anche in un momento molto difficile anche solo per incontrarsi come quello del periodo della pandemia».

Acquaroli al tavolo Anci

All’incontro ha partecipato anche il presidente della Regione Francesco Acquaroli, che ha ricordato la propria esperienza di consigliere comunale «che è stato per me un forte insegnamento».

La presenza di tanti amministratori comunali in sala è stata per il presidente Acquaroli l’occasione per fare chiarezza sulla situazione dei contagi nei confronti delle notizie che riguardano la nostra regione.

«Ho letto su alcuni organi di stampa –aggiunge – che le Marche sono tra le regioni che potrebbero “cambiare colore”, ma approfitto per comunicare che, a fronte della media nazionale a 11 contagiati su 100.000 abitanti, il dato nelle Marche è a 15,6 ed abbiamo, ad oggi, circa 10 ricoverati in tutta la regione».

I numeri quindi sono assolutamente tranquillizzanti, non devono far calare l’attenzione ma non devono neanche allarmarci più del dovuto. «Auspichiamo -conclude- una corretta informazione perché la disinformazione potrebbe disincentivare coloro che intendono scegliere la nostra regione, come meta delle proprie vacanze creando un danno alla ripartenza delle attività ricettive».

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X