Quantcast
facebook rss

Taglio del nastro
per la nuova Pinacoteca Bindi

INAUGURATA a Giulianova alla presenza della soprintendente Mencarelli. Un evento atteso da 17 anni
...

Un concerto e una cerimonia inaugurale hanno ufficializzato la riapertura al pubblico della Pinacoteca civica “Vincenzo Bindi” di Giulianova. Affollato il loggiato “Cerulli” per celebrare un evento atteso da 17 anni.

Presenti alla cerimonia il sindaco Jwan Costantini, l’assessore alla Cultura Paolo Giorgini, la giunta comunale, il direttore tecnico-scientifico del Polo museale Sirio Maria Pomante, amministratori, esperti del settore e gran parte di coloro che hanno operato per la ricostruzione degli spazi e l’allestimento delle sale e tanti cittadini.

«Ci hanno accusato pubblicamente di dare scarso peso alla cultura – ha sottolineato il sindaco Costantini nel suo intervento – ma oggi dimostriamo esattamente il contrario e lo facciamo, anche stavolta, non con le parole, ma con i fatti. Un grazie particolare va rivolto a Sirio Maria Pomante, il cui impegno, troppo spesso, viene sottaciuto».

Significative le parole della soprintendente Rosaria Mencarelli, che ha definito la realtà di casa Bindi “un faro per tutto l’Abruzzo”.

Molto apprezzato il concerto del soprano Manuela Formichella e dell’arpista Sofia Marzetti, dal titolo “O’ Refrisco”, ispirato alle atmosfere delle opere della Scuola di Posillipo che ha preceduto il taglio del nastro e le prime visite alla casa-museo, un vanto per la città e per tutta la regione.

Il Museo è visitabile dal lunedì al venerdì, dalle ore 17 alle 22, il sabato e la domenica dalle 10 alle 12,30 e dalle 17 alle 22,30.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X