Quantcast
facebook rss

Valerio Lysander:
dall’Agrimusicismo di Astorara
alle semifinali al Premio Lunezia

LA STORIA - Il giovane artista è figlio di Mario Alessandri e Antonella Zarletti, arrivati da Roma alla frazione di Montegallo prima del terremoto, dove tutt'ora il padre gestisce l'Agrimusicismo che porta il nome della moglie prematuramente scomparsa
...

Valerio Alessandri, in arte Valerio Lysander

Valerio Lysander semifinalista al Festival della Luna. L’artista romano, ma montegallese di adozione, si gioca dopodomani 29 luglio, a Carrara, l’accesso alla finalissima del prestigioso Premio Lunezia. Una rassegna musicale, giunta alla 26esima edizione, riservata ai talenti emergenti che propongono brani di valore sotto il profilo musical-letterario. Valerio è figlio d’arte. Ha ereditato il suo talento dai genitori, entrambi cantanti e musicisti molto apprezzati.

Artisticamente meglio conosciuto come Valerio Lysander, compone e incide, prevalentemente in inglese, nel Regno Unito. I videoclip delle sue canzoni, come “A woman”, sono molto cliccati sul web, e le premesse per un buon risultato alla kermesse toscana ci sono tutte.

L’artista come detto è molto legato a Montegallo, dove il papà Mario Alessandri e la mamma, Antonella Zarletti, erano venuti a vivere prima, e scelto di restare, comunque, anche dopo i drammatici terremoti del 2016 e 2017.

Un rapporto ed un amore, viscerali, profondi, i loro. E con questa terra che li ha adottati. La storia, struggente, dei genitori di Valerio Lysander vissuta sotto il monte Vettore, è stata meravigliosamente trasposta anche in uno spettacolo teatrale “Il terremoto di Mario” da Francesco Eleuteri.

Ed anche Valerio viene spesso fra queste montagne, a trovare il papà, che gestisce l’Agrimusicismo “CantAntonella”. Un luogo magico, con un’anima e una memoria, fra buona musica e buona tavola, fortemente voluto dalla mamma, che porta il suo nome, e ne perpetua il ricordo dopo la prematura scomparsa nell’estate di quattro anni fa.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X