Quantcast
facebook rss

Aggrediti per rubare spiccioli
e un telefono: giovanissimi
sia le vittime che gli aggressori

SAN BENEDETTO - Qualche sera fa era accaduto un episodio simile, per uno scooter. In entrambi i casi, i ragazzi che hanno subito il furto si sono dovuti rivolgere al Pronto Soccorso. Indaga la Polizia che nel frattempo ha potenziato la presenza in Riviera
...

 

Paura la notte scorsa a San Benedetto, zona lungomare, per tre ragazzini: sono stati avvicinati da un gruppetto di altrettanti coetanei che li ha aggrediti verbalmente e presi a spintoni per farsi consegnare pochi spiccioli ed un telefono cellulare iphone.

Le vittime del furto si sono rivolte al Pronto Soccorso dell’ospedale “Madonna del Soccorso” di San Benedetto ed hanno denunciato subito l’accaduto.

Immediato l’intervento degli agenti del Commissariato di Polizia di San Benedetto, dove si sta lavorando per appurare i fatti e risalire all’identità dei giovanissimi aggressori.

Un episodio simile era avvenuto, sempre in Riviera la notte del 26 luglio, ai danni pure di due ragazzini, per rubare uno scooter, nelle vicinanze dell’Albula. Autori del gesto sempre dei coetanei che hanno preso a calci e pugni i proprietari del motorino, colpendoli con una bottiglia di vetro, per poi allontanarsi rapidamente. Anche in questo caso, le vittime sono state costrette a rivolgersi alle cure dei sanitari e sono stati tenuti in osservazione in ospedale.

Gli episodi hanno fatto alzare il livello di allerta delle forze dell’ordine che operano lungo la costa picena. La Polizia ha aumentato la presenza delle pattuglie su tutto il territorio sambenedettese.

m.n.g.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X