Quantcast
facebook rss

Samb di nuovo sconfitta:
al “Riviera delle Palme”
la Recanatese cala il poker (2-4)

SERIE D - I soliti errori difensivi puniscono i rossoblù che erano riusciti a pareggiare. Puniti nel momento migliore, nonostante le reti di Ferretti e Cum. Sullo 0-1 Abbrandini para un rigore a Sbaffo. Ultimo posto in classifica a quota zero, e domenica l'inedita stracittadina con il Porto d'Ascoli
...

L’allenatore Donati a fine gara

 

di Benedetto Marinangeli

 

Ancora una sconfitta (2-4) per la Samb. Ancora tanti errori. Ultimo posto in classifica, nove reti subìte in tre partite. Numeri da brividi, ma bisogna anche dire che più di cosi i rossoblù non possono attualmente fare, vuoi per un organico ancora ridotto all’osso, vuoi per una condizione a dir poco approssimativa.

Rispetto a domenica scorsa, contro la Recanatese, nella gara d’esordio al “Riviera delle Palme”, Donati dà un turno di riposo a De Santis, Miruku e Lisi Al loro posto ecco Varga, Lorenzoni e Travaglini. Conferma di Amoruso a fianco di Lulli in mediana, mentre è Mendicino ad essere il punto di riferimento in avanti al posto di De Sena che siede in panchina. Canonico 4-2-3-1 con sei under in campo, con la Recanatese che si schiera a specchio. Mister Giovanni Pagliari fa tirare il fiato a Giampaolo e Minella affidando a Gomez il ruolo di guastatore in avanti, con Sbaffo a svariare tra centrocampo e attacco.

Nonostante il terreno di gioco scivoloso per la pioggia, le due squadre iniziano la gara con il piglio giusto. Dopo soli due minuti ci prova Curzi ma la sua conclusione si perde alta sulla traversa. Sono sempre i leopardiani a rendersi pericolosi questa volta con Gomez il cui tiro viene respinto con il corpo da Lulli. All’ 11’ è bravo Abbrandini ad opporsi ad una punizione a pelo d’erba di Senigagliesi. La Samb risponde con il baby Amoruso ma il suo destro è impreciso.

Al 16’ la Recanatese passa in vantaggio con l’ex Raparo che dal limite indovina l’angolino giusto dove Abbrandini non può arrivare. Due minuti dopo i leopardiani hanno la ghiotta opportunità per raddoppiare. Grande ingenuità di Varga che strattona in area Minicucci. Per Silvestri è calcio di rigore. Sul dischetto si presenta lo specialista Sbaffo, ma Abbrandini è fenomenale a respingere prima la conclusione dagli undici metri e poi a deviare con il corpo in angolo il tap del numero dieci leopardiano.

Scampato il pericolo la Samb si propone in avanti ma il tocco di Mendicino è facile preda di Amadio. Al 25’ i rossoblù di Donati pareggiano. Alboni recupera il pallone servendo Ferretti il cui destro sporcato da un difensore finisce alle spalle di Amadio. Le due formazioni si controllano  ma l’equilibrio viene rotto di nuovo al 37’  da Quacquarelli che con un gran sinistro dai 25 metri indovina l’angolo alto alla destra di Abbrandini per il nuovo vantaggio leopardiano. La Samb va così al riposo sotto di un gol.

Nella ripresa all’ 8’ arriva il pareggio della Samb. Punizione di Lulli, colpo di testa di Mendicino, Amadio respinge corto e Cum è pronto a ribadire in rete. La Recanatese risponde con Senigagliesi la cui conclusione è bloccata da Abbrandini. Al 16’ occasione Samb.Travaglini si invola sull’ out destro e serve un buon pallone a Mendicino che, in area, però calcia male permettendo ad Amadio la comoda presa. Due minuti dopo è sempre Travaglini a sfiorare il palo con un destro al volo.

Ferretti di nuovo in gol

Al 24’ la Recanatese cala il tris. Punizione di Giampaolo che passa sotto la barriere, Abbrandini riesce in qualche modo a respingere ma Minicucci è il più rapido di tutti e ribadisce in rete. La risposta Samb è affidata a Ferretti ma Amadio fa buona guardia. Al 29’ arriva la quarta rete per i leopardiani. Giampaolo trova Minucucci in area. Il numero sette anticipa i difensori rossoblù in colpevole ritardo e mette dentro per la sua doppietta personale.

Alla mezzora è Abbrandini a chiudere la porta ad una conclusione di Minella. Un giro di lancette e la Samb resta in dieci per l’espulsione di Amoruso per un fallo di reazione su Raparo che allo stesso tempo si becca il cartellino giallo. La partita finisce praticamente qui. Tre punti importanti per la Recanatese che fa il paio con quelli di domenica scorsa con il Montegiorgio. La Samb resta a zero all’ultimo posto in classifica e domenica ecco l’inedito derby con il Porto d’Ascoli.

SAMB (4-2-3-1): Abbrandini, Cipolletta, Varga (26’ st De Santis), Lorenzoni; Lulli, Amoruso; Travaglini (31’ st Lisi), Ferretti, Cum (23’ st Fabretti); Mendicino (40’ st Miruku). A disposizione: Bruno, Zappasodi, Isacco, De Sena. Allenatore: Donati

RECANATESE (4-2-3-1): Amadio; Somma, Ferrante, Marafini (12’ st Alessandretti), Quacquarelli; Raparo (41’ st Guercio), Gomez; Minicucci (32’ st Grieco), Sbaffo, Senigagliesi (20′ st Giampaolo); Curzi (12’ st Minella). A disposizione: Cingolani, Ascani, Capitani, Sopranzetti. Allenatore: Pagliari

Arbitro: Silvestri di Roma (assistenti Chiavaroli e Carella)

Reti: 16’ pt Raparo (R), 20’ pt Ferretti (S), 37’ pt Quacquarelli (R), 8’ st Cum (S), 24’ st e 29′ st Minicucci (R)

Note: espulso Amoruso (S) per fallo di reazione. Ammoniti: Varga (S), Lulli (S), Marafini (R), Quacquarelli (R), Raparo (R) e Lorenzoni (S). Spettatori 800. Angoli 6-2 per la Recanatese. Recupero 1’+5′


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X