Quantcast
facebook rss

Equilibrio di genere,
questo sconosciuto

LA CONSIGLIERA di Parità della Regione Marche, Paola Petrucci, evidenzia i sei Comuni che non sono in regola. Tra questi anche quelli piceni di Arquata, Force e Montegallo. «Sono partite pec della Regione per comunicare ai sindaci l’apertura delle procedure di rimozione di discriminazione collettiva» 
...

 

di Paola Petrucci

(consigliera di Parità Regione Marche)

 

Mentre il Parlamento approva, finalmente, una legge sulla parità salariale confermando uno dei capisaldi del diritto costituzionale italiano, alcune Pubbliche Amministrazioni continuano ad ignorare le leggi dello Stato.

Paola Petrucci

Mi spiace costatare che ancora una volta, nella qualità di consigliera di Parità per la Regione Marche, sono costretta ad intervenire sulla composizione delle giunte che non rispettano l’equilibrio di genere.

Dopo gli esiti delle amministrative del 3 e 4 ottobre sono 6 i Comuni a non essere in regola: Arquata del Tronto, Force e Montegallo in provincia di Ascoli, Monte San Pietrangeli e Petritoli in provincia di Fermo, Mercatino Conca in provincia di Pesaro Urbino, avendo nominato nelle giunte solo uomini (ma se fossero state solo donne il problema si sarebbe posto ugualmente).

Da diversi anni scrivo tempestivamente a sindache e sindaci appena nominate/i ricordando gli obblighi di legge ma, quest’anno, ho voluto fare di più. Ho rintracciato tutte le candidate e i candidati al governo dei Comuni che andavano al rinnovo inviando una lettera per ricordare le tematiche di genere andando oltre il basilare rispetto delle regole.

A questa mia esortazione hanno risposto solo 5 candidati (tutti uomini) di cui solo due successivamente eletti alla carica di sindaco e che, nella nomina delle giunte, hanno rispettato l’impegno assunto.

Ora dalla pec della Regione partono le comunicazioni dell’apertura delle sei procedure di “rimozione di discriminazione collettiva” ai sensi dell’articolo 37 del decreto legislativo 198 del 2006, fissando il termine del 15 novembre per riscontrare con un impegno/percorso di rimozione da concludere improrogabilmente entro il 30 novembre.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X