Quantcast
facebook rss

“Il mio amico speciale”,
il benessere del cane
incontra quello dell’uomo

SAN BENEDETTO - L’associazione "L’amico fedele" torna con un nuovo progetto che fa incontrare gli utenti del Dipartimento di Salute Mentale dell'Area Vasta 5 con gli amici a quattro zampe del canile comunale
...

Quando il benessere animale incontra il benessere dell’umano. L’associazione L’amico fedele torna con un nuovo progetto, “Il mio amico speciale”: l’iniziativa consiste nel fare incontrare gli utenti del Dipartimento di Salute Mentale dell’Area Vasta 5 con i cani del canile comunale, dove l’associazione svolge attività di volontariato da molti anni.

Promotori e partecipanti al bel progetto

Il canile comunale, situato a Ripatransone, risponde alle esigenze poiché si possono portare in passeggiata i cani ricoverati tra la campagna, sotto la supervisione di volontari formati ed educatori cinofili oltre che degli operatori del Dsm.

I benefici per le persone sono sia fisici, legati all’attività motoria in esterna, sia di integrazione sociale, attraverso varie attività di interazione con i cani: conduzione dei cani al guinzaglio, spazzolarli, insegnamento di esercizi base (come, ad esempio, sedersi a richiesta), attività di palestra con il corpo, utilissima per aumentare la coordinazione, l’uso dello spazio e del corpo, favorendo piena accettazione al contatto.

«Una splendida collaborazione tra associazioni e istituzioni ci ha permesso di far partire il progetto già dal mese di luglio -dichiara la presidente de “L’amico fedele”, Concetta Agostini-. Proseguiremo anche durante l’inverno, e auspichiamo di poter ripeterci in futuro, visto l’entusiasmo di tutti i partecipanti, dagli utenti agli operatori, ai volontari, nel dedicarsi a tale attività».

Gli educatori del Dsm, con la partecipazione dell’associazione Antropos, hanno deciso di aderire al progetto poiché ritengono che un’interazione degli persone fragili con l’animale possa contribuire al miglioramento delle relazioni e dello stato psicofisico degli stessi.

Antropos da anni si occupa di offrire attività per la qualificazione del tempo libero a persone in situazione di fragilità mentale e favorire l’integrazione con la propria comunità di riferimento.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X