Quantcast
facebook rss

La Lega e l’Area di crisi complessa:
«Incentivo Inps da equiparare
a quello del Sud»

ASCOLI - Mozione dei consiglieri comunali Alessio Rosa, Mauro Agostini, Patrizia Petracci, Maurizio Simonetti, Flavia Cenciarini e Luca Cappelli che impegnano il sindaco Marco Fioravanti a sollecitare la Regione
...

Equiparare l’incentivo Inps per l’assunzione o la stabilizzazione degli under 36 nelle aree del cratere e nell’area di crisi complessa del Piceno a quello per le regioni del Mezzogiorno. Lo chiedono i consiglieri comunali della Lega di Ascoli, primi firmatari della mozione che impegna il sindaco Marco Fioravanti a sollecitare a Regione Marche e Governo l’estensione del beneficio di esenzione contributiva per l’assunzione di giovani under 36, prevista dalla Legge di Bilancio 2021.

«Si tratta di una misura importante per sostenere la ripresa economica di un territorio fortemente provato, in termini economici e sociali, da sisma e pandemia – spiegano Alessio Rosa, Mauro Agostini, Patrizia Petracci, Maurizio Simonetti, Flavia Cenciarini e Luca Cappelli – esonerare i datori di lavoro privati dalla contribuzione previdenziale a loro carico nel limite di 6.000 euro annui favorisce sia nuove assunzioni a tempo indeterminato che la stabilizzazione dei rapporti a termine di lavoratori al di sotto dei 36 anni. Le regioni del Mezzogiorno ne beneficeranno per 48 mesi, mentre il nostro territorio per 36 mesi. Considerato che altri incentivi previsti per il Sud sono stati estese alle aree del sisma e all’area di crisi del Piceno – concludono – l’equiparazione della misura rappresenterebbe non solo un fattivo supporto alla ripresa economica, ma anche un segnale di attenzione ad un territorio particolarmente in difficoltà».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X