Quantcast
facebook rss

Concessioni demaniali,
Melloni (Forza Italia):
«Siamo contrari,
ci uniamo al disagio»

SAN BENEDETTO - Il coordinatore provinciale del partito interviene dopo l'introduzione della "Legge Bolkestein" che disciplina l'assegnazione delle concessioni per bando pubblico
...

 

«A nome del coordinamento provinciale di Forza Italia che rappresento, ci uniamo al disagio dei concessionari demaniali per l’imminente introduzione della legge che disciplina l’assegnazione delle concessioni per bando pubblico, la famosa e ormai nota a tutti Legge Bolkestein».

Melloni (a sinistra) con il senatore Battistoni

Lo dice Filippo Melloni, che poi aggiunge: «La proroga che era stata paventata parlava del 2033 e in virtù di questa data, tutti i concessionari si stavano organizzando per arrivare alla scadenza limitando gli effetti catastrofici della perdita delle concessioni. Ma così non è stato in quanto con l’ultima sentenza del Consiglio di Stato la data di scadenza è stata anticipata al 31 dicembre 2023.

Noi siamo fortemente contrari a tutto questo che sta succedendo, ma sicuramente a favore di una regolamentazione che disciplini un equo canone, secondo dell’ubicazione della concessione e un’attenta verifica dei soggetti richiedenti, per non cadere in mani di chi gestisce soldi illeciti.

I nostri senatori Battistoni e Gasparri si sono battuti da subito per questa legge che non tiene conto della nostra tipologia di paese, avente circa 7.500 km di costa, che coinvolge un numero elevatissimo di attività che formano il tessuto turistico ricettivo su cui il nostro paese basa gran parte della sua economia.

Chiediamo a gran voce di prorogare la scadenza così come precedentemente avanzata, per dar modo a tutti gli operatori, uscenti ed entranti di organizzarsi al meglio».

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X