Quantcast
facebook rss

Spiagge, 60 imprenditori
pronti a difendere
il loro futuro

SAN BENEDETTO - Presente all'incontro, promosso dalla Confcommercio picena e che ha visto la partecipazione anche di Itb e Confesercenti, il presidente nazionale del Sib  (sindacato italiano balneari), Antonio Capacchione. Ha confermato la volontà di ricorrere alla Corte Europea dei Diritti Umani
...

 

 

Sessanta imprenditori balneari si sono riunito a San Benedetto per dire “no” alla decadenza delle concessioni demaniali da dicembre 2023.
L’assemblea, organizzata dalla Confcommercio picena, presente con il presidente Fausto Calabresi, la rappresentante dei balneari Enrica Ciabattoni ed il coordinatore Alessandro Scarioni, è stata presieduta dal
presidente nazionale del Sib  (sindacato italiano balneari), Antonio Capacchione, che ha riconfermato la volontà di ricorrere alla Corte Europea dei Diritti Umani, contro la recente sentenza del Consiglio di Stato.
Presenti anche rappresentanti dell’Abruzzo, con Riccardo Padovano, presidente del Sib regionale e della Confcommercio di Pescara.
Hanno partecipato anche i presidenti di altre sigle sindacali di settore, Giuseppe Ricci per l’Itb (Imprenditori turismo balneare) e Nello Tizzoni della Confesercenti che hanno apprezzato l’iniziativa dell’assemblea aperta e sottolineato la necessità di creare un fronte unico a difesa delle concessioni demaniali italiane.

Il consigliere comunale Fabrizio Capriotti ha portato il saluto e la vicinanza dell’amministrazione comunale di San Benedetto del Tronto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X