Quantcast
facebook rss

Camper sanitario,
screening gratuito in 10 tappe:
ecco quali dal 24 novembre

IL PROGETTO è stato presentato dall'assessore comunale Massimiliano Brugni: «Stiamo vivendo una situazione drammatica. Vogliamo portare questo tipo di assistenza nelle case dei cittadini, soprattutto quelli più lontani». Arragoni ("Assistace 4.0"): «La pandemia ha tenuto lontane le persone da cure ed esami. La medicina d'iniziativa è volta a portare i medici fuori dagli ambulatori»
...

 

Franco Bruni, Michela Arragoni, Massimiliano Brugni e Raffaele Quinzi

 

di Maria Nerina Galiè

 

Una risposta ai cittadini più fragili, che vivono nelle frazioni e che hanno difficoltà a spostarsi. E’ questo l’obiettivo del camper sanitario che, dal 24 novembre, farà tappa in 10 località di Ascoli.

«Stiamo vivendo una situazione drammatica, soprattutto dal punto di vista sanitario», ha spiegato Massimiliano Brugni, assessore comunale alle Politiche sociali di Ascoli, nel presentare l’iniziativa che ha goduto di finanziamenti regionali e della compartecipazione della cooperativa “Il Picchio”, rappresentata all’incontro dal presidente Franco Bruni.

«Per questo – ha aggiunto l’assessore – abbiamo voluto portare nelle case dei cittadini, quelli più lontani dai principali servizi in particolare, la possibilità di effettuare esami importanti sul fronte della prevenzione».

Il camper della cooperativa “Assistance 4.0” elargirà servizi gratuiti, quali elettrocardiogramma, holter pressorio, misurazione dei parametri vitali e prestazioni infermieristiche. A pagamento si potranno fare tamponi per il Covid ed i prelievi ematici.

«La pandemia – ha detto l’infermiera della cooperativa che gestisce il mezzo sanitario, Michela Arragoniha tenuto lontane le persone da ospedali ed anche dai medici di famiglia, facendo emergere il bisogno delle presa in carico dei pazienti a domicili.

A questo – ha continuato la Arragoni – si aggiungono il costo degli esami, insostenibili per alcuni, l’oggettiva difficoltà di molti a spostarsi e l’invecchiamento della popolazione, con la conseguente avanzata di patologie croniche, per le quali la prevenzione è diventata determinante.

Il mezzo mobile rispecchia la tendenza di far uscire il medico dalle porte degli ambulatori, in quella che si chiama “medicina d’iniziativa”, e che si avvale anche della telemedicina».

Il camper sanitario, per ora in quanto in base alla risposta il Comune no esclude di reiterare l’iniziativa estendendo le zone, farà tappa il 24 novembre a Borgo Solestà, il 25 a Brecciarolo, il 29 a Mozzano, il 2 dicembre a Villa Sant’Antonio, il 9 al Marino, il 13 a Poggio di Bretta, il 14 a Venagrande, il 16 al Pennile di Sotto, il 22 a Castel Trosino. 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X