Quantcast
facebook rss

Più di 6.000 visure vendute:
patteggia ex dipendente pubblico

UN ANNO e otto mesi, pena sospesa, per un ex impiegato della Camera di Commercio di Ancona. Doveva rispondere di corruzione e accesso abusivo ai sistemi informatici. Per la Procura, nel giro di quattro anni avrebbe agevolato un consulente informatico, procurandogli atti in cambio di soldi
...

Il Tribunale di Ancona

 

Visure vendute a un consulente informatico: patteggia un ex dipendente della Camera di Commercio di Ancona. Per l’uomo, ormai in pensione, è stata stabilita una pena di un anno e otto mesi di reclusione. Il giudice ha deciso per la sospensione condizionale. Doveva rispondere di due reati: corruzione e accesso abusivo ai sistemi informatici.

Gli stessi sono contestati al consulente, un libero professionista di Roma: la sua posizione verrà trattata dal Tribunale l’8 febbraio del 2022. I fatti sono avvenuti tra il 2012 e il 2016. In questo lasso di tempo, stando alla procura, l’ex impiegato avrebbe in qualche modo favorito e accelerato le richieste del consulente, accorciando notevolmente l’iter burocratico per ottenere le visure.

In cambio, il coimputato avrebbe ripagato il dipendente – questo sostiene l’accusa – con piccole somme di denaro. Una visura poteva costare 70 centesimi, oppure 2 euro. In quattro anni,  la Guardia di Finanza, che si è occupata delle indagini, ha contato oltre 6.000 atti consultati in maniera illecita dal consulente. Si trattava, appunto, di visure camerali, codici fiscali e dati patrimoniali di persone.

In alcune occasioni, stando a quanto emerso, il consulente romano avrebbe agito per conto di terzi: aziende creditizie o agenzie investigative private. L’indagine che ha toccato Ancona è solo il tassello di una maxi inchiesta partita da Roma, a causa del sospetto della compravendita illecita di visure.

L’impiegato, per cui non è mai scattata alcuna misura cautelare, ha interamente risarcito la Camera di Commercio del danno subìto: circa 10.000 euro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X