Quantcast
facebook rss

Piano sosta, nero su bianco,
la firma sull’accordo con la Saba
Il sindaco: «Giornata memorabile»

ARENGO - La convenzione è stata sottoscritta, in modalità on line, tra Marco Fioravanti e l'amministratore delegato della società che da oltre venti anni gestisce il servizio al centro di Ascoli. Ecco cosa cambia per i cittadini ma anche per i visitatori e chi lavora all'ombra delle cento torri - LE FOTO 
...

 

 

di Maria Nerina Galiè

 

Si è conclusa con una firma storica la lunga trattativa – un anno e mezzo e 26 riunioni molto non semplici – tra la Saba e l’Amministrazione comunale di Ascoli. A sancirlo, i nomi del sindaco Marco Fioravanti e di Carlo Tosti,  amministratore delegato della società che da oltre venti anni gestisce la sosta al centro città.

Non sono nero su bianco, ma non per questo meno importanti le firme apposte in formato elettronico, nel corso di una riunione in video conferenza tra i vertici della Saba ed il primo cittadino, affiancato nella Sala De Carolis dell’Arengo dal segretario comunale di Ascoli Vincenzo Pecoraro, del presidente del Consiglio comunale Alessandro Bono e di Carlo Cantalamessa, consulente esterno e figura determinante (il sindaco lo ha più volte ricordato) per il buon esito della vicenda.

«E’ una giornata memorabile per noi e per tutti i cittadini», ha ribadito visibilmente soddisfatto il sindaco di Ascoli. 

Confermati tutti gli accordi presi, dal tagliando al costo di 1 euro l’ora per le prime due di sosta, alla possibilità di riscatto, da parte del Comune, a partire dal 2024: 6 milioni 585.000 euro, entro il 31 dicembre 2024, a scalare negli anni successivi: 6 milioni 143.000 nel 2025, 5 milioni 800.000 nel 2026, e così via.

Niente più debiti del Comune nei confronti della Saba, partiti da una richiesta pari quasi a 8 milioni di euro, compensata dagli oltre 800 parcheggi blu a Campo Parignano. Tra i punti sottoscritti, i permessi gratuiti per gli invalidi.

Tariffe da 75 euro annui per la Ztl 1 a scendere fino a 25 euro per Campo Parignano, con possibilità di sostare negli stalli blu del quartiere. Sempre per i residenti, la possibilità di accedere ad un abbonamento 5 euro al mese per lasciare l’auto nei parcheggi di Torricella ed ex Gil, dal lunedì al venerdì dalle ore 18 alle 9 del mattino dopo e sabato e domenica h24.

C’è l’ufficialità dell’abbonamento per tutti i lavoratori del centro storico – non solo per chi opera nelle attività commerciali – nelle strutture a 30 euro, da lunedì a sabato dalle ore 6 alle 22, oppure a 35 euro h24.

La convenzione sarà attiva a marzo, ma già nei rinnovi di inizio 2022 i cittadini potranno opzionare le diverse possibilità. 

 

Rivoluzione Sosta in centro storico: il Consiglio comunale di Ascoli approva la nuova convenzione

Ascoli e nuovo “Piano Sosta”, il sindaco Marco Fioravanti: «Finalmente padroni della città»

Parcheggi e permessi per disabili: «L’esigenza è giusta, l’uso improprio no»

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X