Quantcast
facebook rss

Samb attesa
da decisioni importanti:
direttore sportivo,
preparatore atletico e mercato

SERIE D - Nei prossimi giorni verrà definito completamente lo staff dirigenziale e tecnico, ma la squadra ha soprattutto urgente bisogno di rinforzi. Domani la ripresa degli allenamenti. Si è spento Mauro Isetto, portiere rossoblù della formazione di Marino Bergamasco che conquistò la Serie B nella stagione 1973-1974
...

 

di Benedetto Marinangeli

 

Sono giorni importanti in casa Samb. Dopo la conferma della coppia Visi-Alfonsi alla guida tecnica della squadra, Roberto Renzi ed i suoi soci sono attesi da altre importanti decisioni. Innanzitutto si deve completare lo staff tecnico con l’arrivo di un nuovo preparatore atletico anche perché domani Angiulli e compagni riprenderanno ad allenarsi dopo lo stop natalizio.

Il presidente Renzi

Non circolano nomi in tal senso, ma la Samb potrebbe anche orientarsi su una figura locale che ha già collaborato con Alfonsi quando allenava il Porto d’Ascoli in Eccellenza, o che comunque abbia la fiducia dei due trainer.

Altro tassello da completare, senza dubbio il più importante è quello del direttore sportivo. In ballo ci sono Riccardo Solaroli e Massimo Andreatini. Il primo fu indicato da Sergio Pirozzi al momento della sua nomina a tecnico rossoblù. Dopo la querelle conclusasi con la rescissione dell’accordo da parte dell’ex sindaco di Amatrice condita da grandissime polemiche, la posizione di Solaroli è praticamente congelata. Il dirigente ex Rieti è sempre in attesa di comunicazioni ma la sensazione è che sia fuori dai giochi.

Alfonsi e Visi

Dall’ altra parte Massimo Andreatini lo scorso 22 dicembre si è svincolato ufficialmente dal Forlì. L’ex Fermana ha già avuto modo di vedere da vicino la Samb, ma ad oggi anche per lui non è stata presa alcuna decisione. Domani sarà il giorno decisivo anche e soprattutto perché a fine mese si chiude il mercato dei dilettanti e la Samb ha urgente bisogno di rinforzi di spessore se vuole tirarsi fuori definitivamente dalle zone paludose della zona retrocessione. Necessari rinforzi in difesa, a centrocampo e nel numero degli under abbastanza risicato in qualità e per i quali si potrà anche sfruttare la parentesi di mercato dei professionisti che aprirà il prossimo 3 gennaio.

LUTTO ROSSOBLU’ – Si è spento all’età di 73 anni Mauro Isetto. Toscano di Montevarchi, è stato uno dei protagonisti della promozione in Serie B della Samb di Marino Bergamasco nella stagione 1973-1974. Dopo l’infortunio ad Olbia del portiere titolare Rottoli, diede il suo grande contributo alla causa rossoblù. Arrivò alla Samb nella stagione 1970-1971 totalizzando 71 presenze fino al 1974.

Appesi gli scarpini al chiodo ha iniziato la sua carriera di allenatore ed è stato per diversi anni il primo collaboratore di Piero Braglia oggi tecnico dell’Avellino. Una grave malattia lo ha strappato all’affetto dei suoi cari e soprattutto della moglie, la sambenedettese Paola Marchegiani, conosciuta nella sua esperienza in riva all’Adriatico. Con la scomparsa di Isetto se ne va un’altra pagina storia della gloriosa Samb.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X